lunedì, Luglio 22, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiMucca pazza, aiuti sicuri contro la crisi
Emergenza Bse: incontro a Castiglione

Mucca pazza, aiuti sicuri contro la crisi

Di mucca pazza si è discusso anche a Castiglione in occasione del convegno «La zootecnia e l’emergenza Bse», tenutosi venerdì sera alla presenza di Enzo Lucchini, presidente della Commissione regionale Unità produzione e agricoltura e da numerosi allevatori ed esperti del settore. Proprio Lucchini ha sottolineato l’intenzione da parte della Regione di sostenere il comparto agricolo, indebolito dall’allarme mucca pazza. La Regione sta infatti studiando come recuperare un settore che è stato indebolito dall’emergenza Bse, attraverso crediti agevolati, fondi e contributi ad interesse agevolato. Lucchini ha poi affermato come sia volontà della Regione sostenere un comparto piegato da un allarme spesso ingiustificato. A tal proposito da molti in sala è stato citato l’esempio dell’allevamento di Pontevico, oggetto di un allarmismo esagerato. Inutile quindi, in casi come questi, criminalizzare l’allevatore. Quanto sostiene la Regione, ha continuato Lucchini, è che sia giusto demolire quando vi sia il sospetto di Bse, ma è altrettanto importante ricostruire e quindi rimborsare al 100% le notevolissime perdite subite. Si pensa poi a contributi supplettivi per ricostituire il patrimonio di bovini e animali da allevamento e incentivare chi acquista mezzi e macchinari che garantiscano una maggiore sicurezza al settore. Ora la Regione deve affrontare due questioni per attuare il piano di ricostruzione del comparto agricolo: aspettare l’autorizzazione da parte della Cee per ottenere i contributi e fare pressione sullo Stato affinché stanzi almeno il 40% dei contributi.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video