domenica, Luglio 21, 2024
HomeAttualitàNel 2002 più nascite che decessi
I maschi superano le femmine, fondamentale il contributo degli immigrati. Gli abitanti ora a quota 6.081, i morti sono stati 55 e 60 i nati

Nel 2002 più nascite che decessi

Una volta tanto, la tendenza italiana è invertita. Crescita demografica pari a zero? Non nel Veronese, non sulle rive del Garda, non a Lazise dove i nati nel 2002 hanno superato i morti. Il saldo è finalmente favorevole, per la verità non di molto, ma lo è: sole cinque unità, ma l’importante è che la vita cominci a vincere la morte. Un successo di modesta entità ma l’incremento demografico, seppur minimo e lento c’è stato. E, a sfatare i sostenitori della fatalità, dura da due anni. Insomma, il nuovo secolo, ovvero il terzo millennio, per Lazise porta bene. Questa volta a fare la differenza sono i maschi, contrariamente al secolo passato, in cui le femmine erano ben più rappresentate, ovvero erano maggiori i nuovi nati femmine rispetto ai maschi. Quest’anno, appena trascorso, i maschi hanno superato le femmine 9 a 4. La differenza è appunto di 5 bambini di sesso maschile. Complessivamente i decessi sono stati ben 55: 29 femmine e 25 maschi. Mentre 35 sono i nuovi nati maschi e 25 le femminucce, per un totale di 60 nati contro i 55 morti. Complessivamente Lazise cresce di 41 unità: la popolazione totale al 31 dicembre 2002 è di 6.091 unità contro le 6.050 presenti al 1 gennaio dello stesso anno. Sono giunti a Lazise 164 nuovi abitanti provenienti da altri Comuni mentre 36 sono arrivati dall’estero. Per la precisione 17 maschi e 19 femmine. L’apporto dell’immigrazione è risultato fondamentale. In totale gli immigrati a Lazise nel corso del 2002 sono stati ben 200, mentre ne sono emigrati complessivamente 164, di cui 153 per altri Comuni e 11 all’estero. I residenti a Lazise di origine estera sono in tutto 340, mentre al 21 dicembre dello scorso anno erano complessivamente 271, fra questi ben 49 si sono aggiunti ai residenti per trasferimento dall’estero, 14 per nascita in Italia, e 22 per trasferimento da altri Comuni italiani. In totale i cittadini esteri icritti all’anagrafe l’anno scorso sono stati 46 maschi e 41 femmine per una somma complessiva di 87 unità. L’incremento demografico nel Comune è stato quindi aiutato sia dai nuovi nati da famiglie immigrate che da adulti provenienti dall’estero. La comunità più numerosa è quella tedesca, seguita dalla marocchina e da quella albanese e rumena.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video