venerdì, Luglio 19, 2024
HomeAttualitàPasseggiata, pioggia di offerte
Il sindaco Cipani e gli Amici del Golfo hanno illustrato il tratto mancante dalla Vela alla Sirena. Una ventina le aziende in gara, appalto da oltre un milione di euro

Passeggiata, pioggia di offerte

Nel corso dell’assemblea primaverile degli «Amici del golfo», svoltasi alla Conca d’oro, il sindaco di Salò Giampiero Cipani, il presidente della associazione, Aurelio Nastuzzo, e uno dei progettisti, Enrico Corradi, ex campione italiano di barche a vela, hanno fatto il punto sulla situazione della spettacolare passeggiata a lago, chiamata «Le antiche rive», non ancora completata.Al momento è in corso la gara di appalto per eseguire l’ultima tranche di lavori, che potrebbero iniziare entro pochi mesi. Una ventina le imprese che hanno chiesto di partecipare. Ora il Comune le sta invitando. Le offerte dovrebbero pervenire entro la metà di giugno. Sull’intervento pesano però, come una spada di Damocle, i ricorsi presentati da un albergatore, Alfredo Feudatari, dello Splendid, che si è sempre opposto all’intervento.Ricordiamo che il lotto dal Mulino alla pizzeria Vela, inaugurato nel novembre 2003, è costato 620 mila euro (un miliardo e 200 milioni di vecchie lire), di cui 436 mila coperti da un contributo a fondo perduto della Comunità montana parco Alto Garda. La passerella ciclo-pedonale in legno (larga un paio di metri, illuminata da faretti, incassati esternamente) corre vicino alle case. Numerose le panchine. La ditta Pasqual Zemiro di Malcontenta, in provincia di Venezia, ha ampliato le spiagge e costruito una scogliera grezza, collocando i massi in due tratti, allo scopo di tenere lontana l’acqua.Per completare l’intero percorso, che consentirà di andare a piedi dal lungolago (località Carmine) fino al cimitero, per un totale di circa quattro chilometri, manca ancora il tratto dalla Vela alla Sirena. «Gli ultimi dubbi di carattere tecnico sono stati risolti – afferma Nastuzzo -. Dalla stazione di pompaggio del Garda Uno, vicino al ristorante pizzeria, sarà costruita una passerella staccata dalle ville. E arriverà davanti alla proprietà Giustacchini. Un ponte arcuato, alla veneziana, come quello dinanzi alla Canottieri, alto fino a tre metri e mezzo, consentirà di superare la darsena Arcangeli, senza limitare il transito dei motoscafi. Un altro ponte supererà il rio Brezzo. Dopo avere scontornato la terrazza dell’hotel Splendid, il percorso entrerà di tre metri sulla terraferma, utilizzando le aree demaniali». A tale proposito i privati non hanno più ottenuto il rinnovo delle concessioni (le ultime sono scadute in dicembre).«La passeggiata proseguirà davanti all’ex fabbrica del ghiaccio – continua Nastuzzo -, entrerà nel cortile del rimessaggio dei Rebusco e nella proprietà Comini (l’attuale recinzione sarà abbattuta), fino a congiungersi col porticciolo della Sirena, dal quale è già possibile accedere alla Canottieri, a piazza Serenissima e giungere sul lungolago Zanardelli. Non saranno create nuove spiagge, ma potenziate quelle esistenti, con ricariche di sabbia e sassi».La gara d’appalto si svolge col meccanismo della licitazione privata. Importo-base: un milione e 100 mila euro (960 mila per lavori di dragaggio e opere a lago, 130 mila opere da elettricista, 10 mila per la sicurezza), circa due miliardi delle vecchie lire.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video