sabato, Luglio 20, 2024
HomeAttualitàRiserva al Frassino, incognita Tav
Progetto dell’amministrazione per riqualificare l’area protetta del laghetto e le specie che la popolano. Sei anni di lavori per i supertreni mettono a rischio l’ecosistema

Riserva al Frassino, incognita Tav

Il laghetto del Frassino come la riserva naturale regionale foce dell’Isonzo? È questo l’obiettivo al quale puntano gli amministratori di Peschiera, e in particolare l’assessore al territorio e alle politiche comunitarie Michele Perbellini, che sta lavorando al progetto per il quale ha coinvolto sia la Provincia che il Parco Natura Viva. «Nel novembre scorso ho visitato la riserva friulana insieme all’assessore provinciale Gilberto Pozzani e a Cesare Avesani, biologo e direttore del Parco Natura Viva», spiega Perbellini, «e posso affermare che è questo il modello al quale ci stiamo ispirando per il recupero e la riqualificazione del laghetto del Frassino già individuato come Sic, cioè sito di interesse comunitario». La riserva naturale foce dell’Isonzo interessa la parte finale del corso dell’omonimo fiume (circa 15 chilometri) nei territori dei Comuni di Staranzano, Fiumicello, San Canzian d’Isonzo e Grado per complessivi 2350 ettari (di cui 1098 di mare). «Si tratta di un’area protetta, con numerosi ambienti che ospitano flora e fauna di specie rare o poco frequenti a livello regionale e nazionale; a Fiumicello è stata ricavata una cosiddetta area attrezzata realizzando interventi di riqualificazione ambientale, con pista ciclabile, strade sterrate, aree con panche e tavoli per pic-nic». «Ma la riserva», sottolinea Perbellini, «è anche sede di un nuovo Centro visite dell’Isola di Cona, con un percorso che consente al visitatore di scoprire i suoi ambienti più interessanti attraverso pannelli esplicativi ed allestimenti multisensoriali e multimediali; un Centro visite che ospita la foresteria, una stazione biologica, la sala proiezioni e il laboratorio didattico destinato all’educazione ambientale». «Ed è questo il progetto che intendiamo realizzare nel nostro laghetto del Frassino, che ci auguriamo diventi presto un riferimento preciso per le attività non solo di protezione e recupero ma anche di educazione ambientale», ribadisce deciso l’assessore. «Per far tutto questo affideremo, quanto prima, un incarico ufficiale ad una commissione tecnica che dovrà studiare lo stato attuale di eccellenza di questo straordinario sito, con il monitoraggio delle specie che lo popolano, alcune delle quali, è bene ricordarlo, nidificano solo qui; la situazione delle costruzioni private esistenti; le modalità di realizzo di quest’area protetta in sinergia con altre istituzioni, inclusa l’Unione europea che prevede precisi fondi per realtà uniche e particolari come questa». Un polo di attrazione naturalistica «e quindi turistica senza, però, farlo diventare un doppione di Gardaland; il supporto economico istituzionale di cui dovremmo usufruire non sarà altro che il mezzo per dar vita alla riserva che dovrà, una volta realizzata, camminare con le sue gambe, contribuendo, grazie alla sua eccellenza ambientale, a fare di Peschiera una meta da privilegiare tutto l’anno». Un intervento importante sul quale incombe, tuttavia, un grosso interrogativo: il passaggio della nuova linea ferroviaria ad Alta Velocità, parallelo all’autostrada, a distanza ravvicinata dalle acque del laghetto, potrebbe infatti seriamente compromettere la riserva. «Le preoccupazioni non mancano», conferma Perbellini, «sia per il tracciato in sé stesso, che dovrebbe passare a poche centinaia di metri dal laghetto, che per il cantiere previsto per quest’opera e annunciato della durata di sei, sette anni. Andirivieni di mezzi pesanti, polveri in sospensione in un ambiente dall’equilibrio biologico delicatissimo e via dicendo: è uno dei motivi per cui Peschiera continua ad insistere perché il passaggio di questa infrastruttura venga rivisto».

Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video