lunedì, Luglio 22, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiSembra primavera, ritorna la schiuma
La temperatura mite favorisce la formazione della mucillaggine davanti alla centrale

Sembra primavera, ritorna la schiuma

Quella di ieri è stata una giornata primaverile e tanto è bastato per far ricomparire nelle acque antistanti la centrale, la schiuma biancastra di origine vegetale che, ormai da anni, diventa sgradita presenza con l’arrivo della bella stagione. Come al solito, un vero e proprio pugno in un occhio dell’immagine turistica di Riva. A provocarla, ormai è noto, sono le alghe ledrensi che scendendo ad enorme velocità all’interno delle condutture vengono centrifugate dalla turbina della centrale. Tra le poche certezze anche quella che la sostanza di origine vegetale è del tutto innocua, anche assai repellente. Meno sicurezze, invece, ci sono sulle soluzioni possibili – ammesso che ve ne possano essere davvero – al fenomeno. Analisi di laboratorio e summit tra Enel, comune di Riva e Provincia hanno, fino ad ora, sortito ben pochi effetti. L’unica soluzione, artigianale ma efficace, è rappresentata dalla “diga” galleggiante lunga una quarantina di metri e realizzata con dei pontoni sistemati all’uscita degli scarichi della centrale. L’acqua, finendo contro questa struttura galleggiante e gli speciali teli stesi fin sotto la superficie, viene fatta inabissare e con essa anche le minuscole particelle sospese costituite dalle alghe “frullate”. Una volta in profondità, queste ultime vi rimangono senza più tornare in superficie a sporcare il golfo. Tutto questo, solo grazie all’ingegnosità di un gruppo di volontari, coordinati da Paolo Matteotti e Manlio Patuzzi, incaricati dal comune di Riva di cercare una soluzione mentre l’Enel, principale imputata del fenomeno, fino ad ora è rimasta a guardare con le mani in mano.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video