sabato, Febbraio 24, 2024
HomeAmbienteSharenting e protezione dei dati: i consigli del Garante Privacy per tutelare...

Sharenting e protezione dei dati: i consigli del Garante Privacy per tutelare i minori online

Il Comune di Manerba del Garda ha pubblicato un approfondimento sul fenomeno dello “sharenting”, ovvero la condivisione online costante da parte dei genitori di contenuti che riguardano i propri figli, è diventato sempre più diffuso negli ultimi anni. Tuttavia, questa pratica comporta dei rischi per la privacy e la sicurezza dei minori, come evidenziato dal Garante per la Privacy.

Il Garante ha recentemente pubblicato una pagina informativa dedicata allo sharenting, mettendo in luce i pericoli che questa pratica può comportare sull'identità digitale dei bambini e sulla formazione della loro personalità. La condivisione non consensuale di immagini può anche creare tensioni nel rapporto tra genitori e figli.

Per proteggere i minori, il Garante propone di estendere la tutela assicurata dal Garante sul terreno del cyberbullismo anche ai casi di sharenting. Questo significa che gli atti di sharenting che ledono la dignità dei minori potrebbero essere sanzionati dal Garante.

Il Garante fornisce anche alcuni consigli pratici per i genitori che decidono comunque di condividere immagini dei propri figli online. Innanzitutto, è consigliabile rendere irriconoscibile il viso del minore, ad esempio utilizzando programmi di grafica per pixelare i volti. Un'altra opzione è coprire i volti con emoticon o altri simboli.

Inoltre, è importante limitare le impostazioni di visibilità delle immagini sui social network, consentendo l'accesso solo a persone di cui ci si fida e che non condivideranno le immagini senza consenso. È consigliabile evitare di creare un account social dedicato al minore e leggere attentamente le informative sulla privacy dei social network su cui si caricano foto e video.

La protezione dei dati dei minori è un tema di grande importanza e il Garante per la Privacy sta lavorando per sensibilizzare i genitori sui rischi dello sharenting e promuovere comportamenti responsabili nella condivisione online di contenuti che riguardano i minori.

È fondamentale che i genitori comprendano i potenziali pericoli associati allo sharenting e agiscano di conseguenza per proteggere la privacy e la sicurezza dei propri figli. La condivisione di foto e video dei minori dovrebbe essere fatta in modo consapevole e responsabile, garantendo il rispetto della loro dignità e proteggendo la loro identità digitale.

In conclusione, il Garante per la Privacy sottolinea l'importanza di educare i genitori sulle implicazioni delo sharenting e fornire loro le informazioni e le risorse necessarie per proteggere i propri figli online. Solo attraverso una maggiore consapevolezza e responsabilità possiamo garantire un ambiente digitale sicuro per i nostri bambini.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video