Ponti sul Mincio: chiuso «Nonsolomusica»

Al tenore Johannsson il premio «Zamboni»

22/07/2003 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Silvio Stefanoni

Con l’assegnazione del set­ti­mo pre­mio «Maria Zam­boni d’Oro» si è chiusa la sec­on­da edi­zione del fes­ti­val «Non­solo­mu­si­ca», pro­mosso dall’Amministrazione comu­nale di Pon­ti sul Min­cio con l’associazione che dà il nome all’iniziativa e dell’associazione cul­tur­ale «il Castel­lo». La ser­a­ta finale si è tenu­ta in Piaz­za Paroli­ni ed è sta­ta ded­i­ca­ta alla musi­ca lir­i­ca . Accom­pa­g­nati al pianoforte dal mae­stro Mari­no Nicol­i­ni, si sono esi­biti alcu­ni gio­vani inter­preti: il sopra­no Lee Won Sin , il tenore Saimir Pir­gu, il baritono Cor­ra­do Alessan­dro Cap­pi­ta. A pre­sentare la ser­a­ta il pro­fes­sor Michele Nocera, uno dei biografi di . Dopo l’esibizione, le pre­mi­azioni: la con­seg­na del pre­mio «Maria Zam­boni d’Oro», in memo­ria del cele­bre sopra­no nata a Pon­ti sul Min­cio e ricor­da­ta come la pri­ma Liù, l’eroina del­la Turan­dot, l’ultima opera di Gia­co­mo Puc­ci­ni. Il riconosci­men­to è sta­to asseg­na­to al tenore Krist­jan Johanns­son, pri­mo uomo a vin­cere il pre­mio man­to­vano. In prece­den­za ave­vano vin­to Adri­ana Laz­zari­ni, che è anche la mad­ri­na del­la man­i­fes­tazione, , Ste­fa­nia Bon­fadel­li. Johanns­son ha ese­gui­to «La mia letizia infondere» dai Lom­bar­di alla pri­ma cro­ci­a­ta di Ver­di, «Nes­sun dor­ma» dal­la Turan­dot di Puccini.

Parole chiave: