Una vigilia all'insegna di un sentimento positivo. Grande aspettativa dalle aziende e dagli operatori internazionali

Apre domani, giovedì 7 aprile, il 45° Vinitaly. Inaugura il ministro Saverio Romano

06/04/2011 in Fiere
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Apre domani, 7 aprile, il 45° , il più impor­tante Salone inter­nazionale dei vini e dei dis­til­lati. Ad inau­gu­rare alle 10.30 la rasseg­na leader del set­tore il Min­istro delle Politiche agri­cole Save­rio Romano, alla sua pri­ma usci­ta uffi­ciale dal suo recente inse­di­a­men­to. Pre­sen­ti il pres­i­dente del­la Regione Vene­to Luca Zaia, il Min­istro per i Beni cul­tur­ali Gian­car­lo Galan, il sin­da­co di Verona , il pres­i­dente del­la Provin­cia di Verona Gio­van­ni Miozzi, il pres­i­dente dell’ICE Umber­to Vat­tani oltre ai ver­ti­ci di Veron­afiere. Dopo la cer­i­mo­nia inau­gu­rale (Audi­to­ri­um Ver­di ore 10.45), il Min­istro Romano inau­gur­erà con il Gov­er­na­tore Zaia il padiglione del Vene­to, per pro­cedere poi alla visi­ta tra gli stand di Vini­taly. Suc­ces­si­va­mente, alle 14.30, il min­istro Romano incon­tr­erà i gior­nal­isti pres­so la sala stam­pa di Vini­taly (2° piano Pala Expo). Atte­si nei cinque giorni di man­i­fes­tazione  anche il pres­i­dente del­la Com­mis­sione agri­coltura  del Sen­a­to Pao­lo Scarpa Bonaz­za Buo­ra (ven­erdì 8 aprile h 11.45), il Vicepres­i­dente del­la Com­mis­sione euro­pea, indus­tria e impren­di­to­ria, Anto­nio Tajani (saba­to 9 aprile) e il Min­istro per l’Attuazione del pro­gram­ma di Gov­er­no Gian­fran­co Roton­di (lunedì 11 aprile h 12.00).   L’edizione n. 45 di Vini­taly reg­is­tra una pre­sen­za record di espos­i­tori: oltre 4000 prove­ni­en­ti da 23 Pae­si e un quartiere da tut­to esauri­to con 95 mila metri qua­drati di super­fi­cie espos­i­ti­va.  Dati, questi, che con­fer­mano alla vig­ilia il sen­ti­ment pos­i­ti­vo delle aziende e degli oper­a­tori inter­nazion­ali in arri­vo a Verona, ma non solo. Il Vini­taly sarà, infat­ti, il ban­co di pro­va dell’avvenuta  ripresa del mer­ca­to, soprat­tut­to per quan­to riguar­da l’export, già annun­ci­a­ta da tut­ti gli osser­va­tori del set­tore. A Vini­taly riflet­tori pun­tati sui gran­di temi dell’attualità: dal calo dei con­su­mi interni, alle ragioni del boom dell’export fino all’analisi del forte poten­ziale prove­niente dall’Asia. 

Parole chiave: -