Nel grande sondaggio sul gradimento è solo al 32º posto nell'Italia settentrionale

Campionato delle Vacanze: Riva surclassata

21/07/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Sergio Molinari

Far parte delle 34 local­ità tur­is­tiche bal­n­eari più fre­quen­tate del­l’I­talia Set­ten­tri­onale può far piacere. Ma il mer­i­to parte da lon­tano: da gen­er­azioni di oper­a­tori — nel caso di Riva — che han­no cre­du­to nel lago ed han­no mes­so su, dal Dopoguer­ra in poi, decine di alberghi e di altre strut­ture ricettive. Fino a col­lo­care la nos­tra cit­tà appun­to tra le 34 local­ità del nord che han­no più disponi­bil­ità di posti let­to e sec­onde case. Nul­la di stra­no, quin­di, che nel «Cam­pi­ona­to delle Vacanze» orga­niz­za­to quest’an­no dal notis­si­mo set­ti­manale «Oggi», ci sia anche la cit­tà del­l’An­zolim. Ma i motivi di sod­dis­fazione per i rivani, purtrop­po, si sono fer­mati lì: alla pura con­statazione di essere una local­ità dove arri­va un sac­co di clientela.Dopo aver scel­to le 34 local­ità del Nord Italia da met­tere in com­pe­tizione nel «Cam­pi­ona­to delle Vacanze» (basan­dosi sui dati delle pre­sen­ze tur­is­tiche for­ni­ti dal­l’En­it), il set­ti­manale «Oggi» (che per­al­tro ha fat­to la stes­sa oper­azione anche per il Cen­tro e il Sud Italia), ha infat­ti affida­to a vari isti­tu­ti di ricer­ca e agen­zie spe­cial­iz­zate (con la super­vi­sione del­l’I­s­tat) il com­pi­to di sti­lare una grad­u­a­to­ria «di gradi­men­to» delle 34 local­ità sec­on­do cri­teri sci­en­tifi­ci. Il con­fron­to è sta­to aper­to su nove «ter­reni» e pre­cisa­mente: qual­ità delle acque, qual­ità delle strut­ture tur­is­tiche e delle spi­agge, prezzi degli alberghi, prezzi delle case in affit­to, quan­tità di strut­ture per il diver­ti­men­to, qual­ità dei pre­si­di san­i­tari, rag­giun­gi­bil­ità, crim­i­nal­ità, clima.Ed è su questi para­metri che per Riva del Gar­da sono arrivate le grosse delu­sioni, tan­to che il Cam­pi­ona­to di «Oggi» — pub­bli­ca­to sul­la bellez­za di una deci­na di pagine nel­l’ul­ti­mo numero, con grande rilie­vo anche in cop­er­ti­na — ha già aper­to una grossa dis­cus­sione negli ambi­en­ti tur­is­ti­ci locali, dove l’inizia­ti­va del gior­nale non è pas­sa­ta inosser­va­ta e dove molti ricor­dano come una deci­na d’an­ni fa analoghe clas­si­fiche vede­vano la nos­tra cit­tà in pool posi­tion. O comunque ben piazzata.Il fat­to è che — som­mati i pun­teg­gi «sci­en­tifi­ci» di gradi­men­to — il set­ti­manale col­lo­ca Riva al trentadues­i­mo pos­to su 34 con­cor­ren­ti. Una vera deba­cle. E’ vero che a far­la da padroni in grad­u­a­to­ria sono i cen­tri marit­ti­mi (vince Cervia, segui­ta da Bor­dighera e Cese­n­ati­co); è vero che anche un pos­to miti­co come San­re­mo è appe­na al ven­ti­seies­i­mo pos­to. Ma è altret­tan­to vero — ed è una scon­fit­ta cocente — che Riva del Gar­da nel Cam­pi­ona­to è pre­ce­du­ta da altre local­ità garde­sane come Sirmione (17º), Mal­ce­sine (29º), e Limone (30º). Tra i cen­tri bena­cen­si pre­si in con­sid­er­azione, solo Peschiera (34º) si fa invece bat­tere dal­la nos­tra città.Il gior­nale che ha pub­bli­ca­to la grad­u­a­to­ria spie­ga bene che i cri­teri del cam­pi­ona­to sono asso­lu­ta­mente sci­en­tifi­ci e che sono quin­di sta­ti val­u­tati solo dati ogget­tivi di paragone. «Sap­pi­amo bene — si legge — che nel­la deci­sione finale del luo­go delle nos­tre vacanze val­go­no molto anche cri­teri sogget­tivi, come, ad esem­pio, la bellez­za o meno del pae­sag­gio e la sim­pa­tia del­la gente». E il dis­corset­to suona un po’ con­so­la­to­rio per chi — come l’op­er­a­tore tur­is­ti­co rivano — sa per­fet­ta­mente che cer­ti scor­ci di lago e certe offerte «ter­ri­to­ri­ali» sono impaga­bili. Però, det­to questo, qualche dub­bio rimane. Non è che l’ap­peal di Riva sia sta­to un po’ trop­po abban­do­na­to ai fasti del pas­sato e alla gen­erosità di madre natu­ra? Non è che sia giun­to il momen­to di cor­rere ai ripari?Partendo da un «cam­pi­ona­to da retro­ces­sione», diamo oggi il via al dibattito.