Castiglione, è pronta la mappa delle zone con gli sconti sul metano

Di Luca Delpozzo
g.m.

Saran­no disponi­bili per tut­to il mese di giug­no le car­tografie con le zone non rag­giunte dalle con­dotte di gas metano, e quin­di aven­ti dirit­to allo scon­to sul com­bustibile. Il con­siglio comu­nale, infat­ti, ha indi­vid­u­a­to le par­ti del ter­ri­to­rio cas­tiglionese che non dispon­gono di rete per la dis­tribuzione del metano da riscal­da­men­to. In base alla legge 448, i cit­ta­di­ni che risiedono in tali zone han­no dirit­to al prez­zo scon­ta­to del Gpl, e la delib­era con­sil­iare dà loro la pos­si­bil­ità di cer­ti­fi­care tale con­dizione. Nat­u­ral­mente il pri­va­to deve garan­tire di imp­ie­gare il gas solo per il riscal­da­men­to, e non per altre finalità.Analizzando la car­tografia deposi­ta­ta in munici­pio, saran­no numerosi i cas­tiglione­si che trar­ran­no gio­va­men­to dal­la legge e dal­la suc­ces­si­va delib­era di con­siglio, per­ché sono diverse le aree non rag­giunte dal­la rete del gas metano. Per esem­pio, tutte le frazioni a nord est del­la cit­tà: Grole, Astore, Barche, San­ta Maria, Valle, Albana, Fichet­to e Bre­da. Se Goz­zoli­na, anche per la pre­sen­za di numerose attiv­ità pro­dut­tive e di inse­di­a­men­ti più mas­s­ic­ci, riceve metano in gran parte del­l’abi­ta­to, non è così per le zone vicine di San Vig­ilio e San Vilet­to, che devono ricor­rere al Gpl. Sguar­nite anche Bai­ta Nuo­va e le frazioni di Prede e Bot­tegh­i­no, dopo il cimitero ver­so il con­fine con la provin­cia di Bres­cia. Scon­ti, infine, per le abitazioni che si trovano su entram­bi i lati del­la stra­da del Bena­co, fuori dal cen­tro urbano in direzione nord. Sicu­ra­mente oltre un migli­aio di per­sone, quin­di, a cui van­no aggiunte le cascine iso­late o gli abi­tati di pic­col­is­si­ma entità. La car­tografia da vision­are e la mod­ulis­ti­ca per ottenere il rib­as­so sul prez­zo del gas è disponi­bile pres­so lo sportel­lo uni­co, al pri­mo piano di Palaz­zo Gon­za­ga, sede munic­i­pale. Nel com­pi­lare la dichiarazione, il cit­tadi­no dovrà bar­rare l’even­tu­al­ità con­trad­dis­tin­ta dal­la let­tera ‘a’, ossia la res­i­den­za in una zona riconosci­u­ta come non metanizzata.