Il sindaco Sigurtà, che comunque attende di avere un confronto approfondito con la giunta sull'argomento, libera il campo da qualsiasi illazione

«C’è lo spazio per un’altra casa di riposo»

Di Luca Delpozzo
Germano Bignotti

«Non riten­go che la pre­sen­za del­la Zanet­ti Cominel­li sia alter­na­ti­va a una strut­tura per anziani privata».Il sin­da­co Sig­urtà, che comunque attende di avere un con­fron­to appro­fon­di­to con la giun­ta sul­l’ar­go­men­to, lib­era il cam­po da qual­si­asi illazione e pre­cisa che non è inten­zione del­l’am­min­is­trazione oper­are in maniera sfa­vorev­ole rispet­to alle strut­ture già pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio, in par­ti­co­lare la Zanet­ti Cominel­li. Il sin­da­co fa rifer­i­men­to all’in­con­tro avu­to con le imp­rese che han­no pro­pos­to la real­iz­zazione di una res­i­den­za assis­ten­ziale per anziani a San Pietro e pre­cisa: «Abbi­amo incon­tra­to questi impren­di­tori insieme anche ai capi­grup­po di mino­ran­za, o almeno quel­li che han­no parte­ci­pa­to, per dare la mas­si­ma parte­ci­pazione e trasparen­za a ques­ta situ­azione. Ci è sta­to illus­tra­to un prog­et­to che portereb­bero avan­ti dei pri­vati e che, quin­di, non ha asso­lu­ta­mente nul­la di con­cor­ren­ziale con la Zanet­ti Cominel­li. Quest’ul­ti­ma si sta dan­do da fare per ottenere l’ac­cred­i­ta­men­to per i prossi­mi anni e, dai dati in nos­tro pos­ses­so, pare che non deb­ba spendere molti sol­di per otten­er­lo fino al 2003. Pri­ma di fare val­u­tazioni più appro­fon­dite sul­la pro­pos­ta dei pri­vati, riten­go sia oppor­tuno che anche la giun­ta si espri­ma». Comunque il sin­da­co non ritiene che per Cas­tiglione due case di riposo siano troppe, anzi: «Cre­do che la nos­tra realtà pos­sa accogliere tran­quil­la­mente due case di riposo, o comunque due strut­ture per anziani. Addirit­tura pen­so che non sareb­bero troppe nem­meno tre, vis­to il numero di abi­tan­ti e la nos­tra realtà. In ogni caso la Zanet­ti Cominel­li non deve riten­er­si in con­cor­ren­za con gli altri».