Richiesto il servizio anche per la stagione 2006

Comunità del Garda e Guardia Costiera

Di Luca Delpozzo

E’ sta­ta inoltra­ta dal­la la richi­es­ta del servizio di pron­to inter­ven­to e soc­cor­so del­la sul Gar­da dal 1 mag­gio al 31 ottobre.La pre­sen­za del­la Guardia Costiera nel nos­tro lago, in col­lab­o­razione con il prezioso aiu­to di altre Isti­tuzioni oper­an­ti sul Gar­da quali Arma dei , , , Vig­ili del Fuo­co, e i servizi del 118 inter­provin­ciali ha con­sen­ti­to di comu­ni­care tran­quil­lità e sicurez­za a numerosi diportisti ma, soprat­tut­to, ha rap­p­re­sen­ta­to un insos­ti­tu­ibile stru­men­to per le numerose situ­azioni di emer­gen­za e di soccorso.Anche a nome e per con­to degli Ammin­is­tra­tori Pub­bli­ci e oper­a­tori pri­vati bena­cen­si è pre­vis­to a breve l’incontro del Pres­i­dente del­la Comu­nità del Gar­da con il Coman­dante Gen­erale del Cor­po delle Cap­i­taner­ie di Por­to, Ammi­raglio Luciano Dassatti.Tema dell’incontro quel­lo del­la con­fer­ma del­la pre­sen­za del­la Guardia Costiera in for­ma più con­tin­u­a­ti­va, essendo questi provved­i­men­ti di natu­ra sper­i­men­tale e tem­po­ranea. Altro argo­men­to di val­u­tazione sarà il poten­zi­a­men­to del “Nucleo Mezzi Navali – Guardia Costiera ”: un sec­on­do mez­zo da affi­an­care alla motovedet­ta CP 862 ed in loco una sala oper­a­ti­va 24 ore su 24 per la direzione tec­ni­ca e coor­di­na­men­to delle oper­azioni, un nucleo oper­a­ti­vo di 15 unità, pron­to ad inter­venire per ogni chia­ma­ta di ricer­ca e di soccorso.