Il comune di Castiglione, l'Università Cattolica di Piacenza e Cremona, le scuole superiori di Castiglione, molte industrie locali e Assindustria daranno vita a dei corsi di formazione tecnica superiore.

Corsi di formazione in collaborazione con l’Università

Di Luca Delpozzo
Germano Bignotti

Il comune di Cas­tiglione, l’ Cat­toli­ca di Pia­cen­za e Cre­mona, le scuole supe­ri­ori di Cas­tiglione, molte indus­trie locali e Assin­dus­tria daran­no vita a dei cor­si di for­mazione tec­ni­ca superiore.La giun­ta ha approva­to il prog­et­to di questi cor­si ed i ban­di per le richi­este di col­oro che vor­ran­no parte­ci­pare il 6 novem­bre scorso.Il prog­et­to, che è sta­to approva­to all’u­na­nim­ità dal­la giun­ta e che è sta­to orga­niz­za­to dal­l’asses­so­ra­to alle attiv­ità pro­dut­tive a cui è del­e­ga­to l’asses­sore Beruf­fi, è il frut­to del­la col­lab­o­razione di molti sogget­ti, prove­ni­en­ti da diverse par­ti del sociale.Si trat­ta del­la real­iz­zazione di cor­si di for­mazione tec­ni­ca supe­ri­ore, ded­i­cati ai diplo­mati, anche even­tual­mente già imp­ie­gati pres­so aziende. I temi dei cor­si sono due: logis­ti­ca e tec­ni­ca di inter­modal­ità; ges­tione del­la finan­za d’impresa.Il grup­po di pro­mo­tori di questo prog­et­to, coor­di­na­to dal comune di Cas­tiglione, è com­pos­to dal­l’U­ni­ver­sità Cat­toli­ca (e non è esclu­so che si trat­ti del pre­lu­dio per la col­lab­o­razione per cor­si uni­ver­si­tari o parau­ni­ver­si­tari), dagli Isti­tu­ti supe­ri­ori di Cas­tiglione Gon­za­ga, Vasari e Casa del giovane.Il prog­et­to si basa su quan­to ha pre­vis­to la in rifer­i­men­to alla pos­si­bil­ità di accedere a finanzi­a­men­ti region­ali ed europei. Il cos­to sarà, nel caso il prog­et­to ven­ga approva­to da Regione e Min­is­tero del­la pub­bli­ca istruzione, total­mente finanziato.Partner di ques­ta inizia­ti­va sono molte aziende di Cas­tiglione, che han­no mes­so a dis­po­sizione posti per stages e pro­pri inseg­nan­ti: Aimée, Pata, , Sar, Mes­sag­gerie del Gar­da, Fat­to­rie del Gar­da, La.Ma.Plast, con altre anco­ra che si stan­no pro­po­nen­do. Tra le altre asso­ci­azioni che sosten­gono il prog­et­to: Assin­dus­tria di Man­to­va, Api Man­to­va, UnComm Mantova.«Come promes­so in cam­pagna elet­torale — ha det­to l’asses­sore Beruf­fi — abbi­amo rispos­to alle esi­gen­ze delle aziende e dei giovani».