Prende il via il progetto promosso da ITS Lombardia Meccatronica, Acciaierie Venete spa, Asonext spa, Duferco Travi e Profilati spa e Feralpi Group in collaborazione con Randstad.

Dalla scuola al lavoro, 20 ragazzi bresciani iniziano il percorso di Future4Steel

06/12/2022 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

È inizia­to il per­cor­so di for­mazione che porterà 20 ragazzi ad appren­dere le conoscen­ze e le com­pe­ten­ze tec­ni­co-pratiche nec­es­sarie per diventare manu­ten­tori del set­tore siderur­gi­co. Si trat­ta di future4steel, il prog­et­to IFTS pro­mosso da ITS Lom­bar­dia Mec­ca­tron­i­ca e Acciaierie Venete spa, Asonext spa, Dufer­co Travi e Pro­fi­lati spa e Fer­alpi Group all’interno del prog­et­to Acad­e­my Siderur­gi­ca, con la col­lab­o­razione di Rand­stad, pre­sen­ta­to ques­ta mat­ti­na pres­so il CNOS-FAP di Brescia.

A dare il ben­venu­to ai ragazzi, nell’evento che si è tenu­to ques­ta mat­ti­na e che ha rap­p­re­sen­ta­to l’avvio uffi­ciale del per­cor­so, sono sta­ti la Con­sigliera del­la Clau­dia Carz­eri, il Diret­tore di Sale­siani Lom­bar­dia per la For­mazione ed il Lavoro — CNOS-FAP Flo­ri­ano Crot­ti, la Respon­s­abile del Set­tore Edu­ca­tion e Cap­i­tale Umano di Con­find­us­tria Bres­cia Alessan­dra Ideo e la Region­al Direc­tor Rand­stad Ste­fa­nia Lovati.

I ragazzi han­no potu­to vis­itare assieme alle pro­prie famiglie i lab­o­ra­tori per poi ascoltare l’intervento con­clu­si­vo di Henk Held: ex gio­ca­tore, cam­pi­one olimpi­co e allena­tore di pallavo­lo e tes­ti­mo­ni­al di Rand­stad Sport. Al cen­tro del­la sua tes­ti­mo­ni­an­za i temi legati al lavoro di squadra, all’impegno e alla performance.

I 20 ragazzi bres­ciani – tut­ti diplo­mati con meno di 25 anni – selezionati da Rand­stad tra i migliori pro­fili del ter­ri­to­rio, sono entrati in aula per la pri­ma lezione lo scor­so 22 novem­bre all’Istituto Sale­siano Don Bosco di Bres­cia. È solo l’inizio di un per­cor­so di apprendis­ta­to pro­fes­sion­al­iz­zante di 7 mesi, che li porterà a com­piere 400 ore di for­mazione in aula e altre 400 ore di train­ing on the job pres­so le aziende part­ner, a cui si aggiunger­an­no ulte­ri­ori attiv­ità di apprendimento.

Il per­cor­so si con­clud­erà con il con­segui­men­to del­la qual­i­fi­ca pro­fes­sion­ale di esper­to in tec­niche di instal­lazione e manuten­zione di impianti civili e indus­tri­ali, tut­tavia tut­ti i parte­ci­pan­ti han­no già in tas­ca un con­trat­to di lavoro: i ragazzi, infat­ti, già oggi sono assun­ti con con­trat­to di apprendis­ta­to di pri­mo liv­el­lo dalle aziende parte­ci­pan­ti. Un’opportunità di inser­i­men­to che ha atti­ra­to grande inter­esse tra i can­di­dati, da cui sono sta­ti selezionati i migliori talenti.

I 20 stu­den­ti proven­gono preva­len­te­mente da per­cor­si di for­mazione supe­ri­ore in ambito tec­ni­co, come mec­ca­ni­ca, elet­tromec­ca­ni­ca, automazione, manuten­zione e assis­ten­za tec­ni­ca; non man­cano però i diplo­mati in altre dis­ci­pline, come chim­i­ca, infor­mat­i­ca e grafi­ca. Alcu­ni han­no già espe­rien­ze lavo­ra­tive alle spalle, ma per la mag­gior parte di loro si trat­ti del pri­mo ingres­so nel mon­do del lavoro.

“Il 2022, che sta per con­clud­er­si, è sta­to l’Anno europeo dei gio­vani — spie­ga Ste­fa­nia Lovati, Region­al Direc­tor di Rand­stad Italia — ed è sta­to annun­ci­a­to che il 2023 sarà l’Anno europeo delle com­pe­ten­ze. Pos­si­amo quin­di dire che questo prog­et­to risponde appieno alle sfide del pre­sente e del futuro pun­tan­do sul­lo svilup­po di com­pe­ten­ze spe­cial­is­tiche in un set­tore fon­da­men­tale per l’economia come quel­lo siderur­gi­co. Come Rand­stad abbi­amo sem­pre mes­so i gio­vani al cen­tro del­la nos­tra strate­gia e, sem­pre di più, coin­vol­gen­do aziende e stake­hold­er pun­ti­amo a ridurre le dis­tanze tra il mon­do del­la for­mazione e quel­lo del lavoro”.

“Il per­cor­so di for­mazione Future4S­teel- com­men­ta Mas­si­mo Rolan­di, Diret­tore dell’Organizzazione Dufer­co Travi e Pro­fi­lati — è un’importante occa­sione per entrambe le par­ti; per i gio­vani di inte­grare le pro­prie com­pe­ten­ze speci­fiche e di inve­stire sul pro­prio futuro in gran­di aziende del ter­ri­to­rio bres­ciano, e per le aziende siderur­giche di costru­ire un nuo­vo futuro con il con­trib­u­to delle nuove risorse”.

“Future4steel – com­men­ta Pao­lo Zil­i­oli, Respon­s­abile Risorse Umane grup­po Asonext — nasce da una dif­fi­coltà: reperire risorse qual­ifi­cate nel mer­ca­to del lavoro. Ma pro­prio da ques­ta dif­fi­coltà è nata una gran­dis­si­ma oppor­tu­nità: la pos­si­bil­ità di inserire risorse gio­vani e intrapren­den­ti in azien­da, for­man­dole ad hoc sul luo­go di lavoro gra­zie al con­trib­u­to di col­lab­o­ra­tori con anni di espe­rien­za nel set­tore siderur­gi­co, e attra­ver­so un per­cor­so for­ma­ti­vo di alto val­ore in aula. Siamo da sem­pre con­vin­ti che i gio­vani, con il loro approc­cio ver­so l’innovazione ed il cam­bi­a­men­to pos­sono essere una risor­sa fon­da­men­tale per lo svilup­po dell’azienda; ma siamo altresì con­vin­ti che sen­za dei seri ed effi­caci per­cor­si for­ma­tivi, sen­za la col­lab­o­razione tra il mon­do del lavoro e la for­mazione, sen­za lo svilup­po delle com­pe­ten­ze, queste abil­ità rischi­no di andar dis­perse o, peg­gio anco­ra, inuti­liz­zate. Il Prog­et­to Future4steel, nato dal­la col­lab­o­razione e dal lavoro costante di con­fron­to con Fer­alpi, Dufer­co e Acciaierie Venete pun­ta a rag­giun­gere pro­prio questi obbi­et­tivi: creare e far crescere per­son­ale qual­i­fi­ca­to attra­ver­so la for­mazione in un set­tore, come quel­lo siderur­gi­co (e nel­lo speci­fi­co nell’area manuten­zione) che può, se conosci­u­to a fon­do, offrire innu­merevoli oppor­tu­nità ed affasci­nan­ti per­cor­si di car­ri­era per i gio­vani che si affac­ciano al mon­do del lavoro.”

“Future4steel – com­men­ta Giuseppe Min­ni­ci, Diret­tore del Per­son­ale di Acciaierie Venete S.p.A. – nasce dal­la con­vinzione che le aziende, per pot­er attrarre risorse umane qual­ifi­cate, devono essere in gra­do di offrire loro per­cor­si di svilup­po di car­ri­era sti­molan­ti; con­vinzione che deve essere accom­pa­g­na­ta dal­la con­sapev­olez­za che, per­cor­si di car­ri­era ambiziosi, pos­sono real­iz­zarsi soltan­to se sostenu­ti da un bagaglio di com­pe­ten­ze soli­do. Future4steel, medi­ante la sua impostazione, che prevede l’alternanza di fasi di for­mazione teor­i­ca in aula con momen­ti di acqui­sizione di espe­rien­za prat­i­ca in azien­da, per­me­tte di acquisire, e di con­sol­i­dare nel tem­po, le com­pe­ten­ze nec­es­sarie per sup­port­are adeguata­mente il per­cor­so di svilup­po che con­dur­rà le gio­vani risorse che vi pren­dono parte a rico­prire posizioni di respon­s­abil­ità in un oriz­zonte tem­po­rale ravvicinato”.

“Nel con­testo attuale – sot­to­lin­ea Anto­nio Cotel­li, Diret­tore delle Risorse Umane di Fer­alpi Group – lo svilup­po delle com­pe­ten­ze riveste un ruo­lo pri­or­i­tario per la com­pet­i­tiv­ità delle imp­rese. In quest’ottica, la capac­ità di fare sis­tema, di cui questo prog­et­to rap­p­re­sen­ta un vir­tu­oso esem­pio, può rap­p­re­sentare un fat­tore aggiun­ti­vo di suc­ces­so. Nel­la nos­tra espe­rien­za, il net­work­ing – l’Academy siderur­gi­ca — favorisce la cresci­ta delle imp­rese e lo svilup­po dei col­lab­o­ra­tori, con­sen­ten­do la prog­et­tazione e la real­iz­zazione di per­cor­si for­ma­tivi che in autono­mia sarebbe sta­to molto com­p­lesso attivare”.

Parole chiave:

Commenti

commenti