A Desenzano la prima “Spiaggia per tutti” del Garda

Parole chiave:
Di Redazione

Saba­to 4 luglio alle ore 19 sarà inau­gu­ra­ta a Desen­zano del Gar­da la pri­ma “Spi­ag­gia per tut­ti” del , con strut­ture, arre­di e ausili volti a favorire l’accesso al lido e la disce­sa in acqua per tut­ti e “sen­za bar­riere”.

È sta­to infat­ti com­ple­ta­to il prog­et­to di riqual­i­fi­cazione e l’ampliamento del­la zona bal­n­eare del­la Spi­ag­gia d’oro a Riv­oltel­la, forte­mente volu­to dall’amministrazione comu­nale desen­zanese.

Il vicesin­da­co e ass­esore ai lavori pub­bli­ci Rodol­fo Bertoni spie­ga che questo inter­ven­to di  adegua­men­to del cen­tro bal­n­eare del­la Spi­ag­gia d’oro, gra­zie al quale è sta­to rad­doppi­a­to lo spazio del­lo sta­bil­i­men­to e allarga­to la parte bal­n­eare, era da tem­po inseri­ta nel piano opere pub­bliche 2013–2015.

Entran­do più nel det­taglio le novità sono: l’ampliamento del­la strut­tura (pri­ma ave­va un’estensione di 40 mq men­tre ora copre cir­ca cen­to mq), l’aggiunta di nuovi servizi (bag­ni, spoglia­toi e doc­ce) e di un nuo­vo locale bar con spazi acces­sori (antibag­no, spoglia­toio e servizi igien­i­ci per il per­son­ale), più la creazione di un locale mag­a­zz­i­no per il ricovero di attrez­za­ture bal­n­eari e di ausili per l’ingresso in acqua di per­sone dis­abili.

Il cos­to com­p­lessi­vo dell’intervento è di 150mila euro, di cui 45mila ver­sa­ti dall’Autorità di baci­no del lago di Gar­da e di Idro, che ha uti­liz­za­to fon­di region­ali, e ha con­tribuito al prog­et­to real­iz­zan­do le opere nec­es­sarie per con­sen­tire l’accesso alla spi­ag­gia da parte di per­sone con dif­fi­coltà moto­rie e favorire la loro entra­ta in acqua sen­za osta­coli, dotan­do il cen­tro bal­n­eare di idonee e par­ti­co­lari car­rozzine e di uno scivo­lo.

L’assessore Mau­r­izio Maf­fi affer­ma con orgoglio che Desen­zano è il pri­mo comune che ha attua­to questo inter­ven­to sul Gar­da,  con­cretiz­zan­do il prog­et­to pilota “Spi­ag­gia per tut­ti” . L’assessore ricor­da inoltre come ciò sia sta­to pos­si­bile solo gra­zie al trasfer­i­men­to delle com­pe­ten­ze rel­a­tive al demanio por­tuale all’Autorità di Baci­no sen­za ques­ta oper­azione infat­ti non si sareb­bero potu­ti com­piere inves­ti­men­ti come questo e nem­meno real­iz­zare il nuo­vo stral­cio di passeg­gia­ta a lago e le manuten­zioni ordi­nar­ie e stra­or­di­nar­ie dei por­ti desen­zane­si.

Parole chiave: