Limone-Campione via nave «Collegamenti da riaprire»

Gargnano, la direzione scolastica sui disagi dei docenti

28/01/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
b.f. b.f.

La Garde­sana bloc­ca­ta ha, forse, rel­e­ga­to in sec­on­do piano le dif­fi­coltà che incon­tra chi si reca per lavoro a Tremo­sine o a Limone arrivan­do da Sud. O delle «imp­rese» di chi, da questi comu­ni, deve spostar­si per rag­giungerne altri. L’attenzione ver­so il prob­le­ma la ripor­ta Stel­la Melzani, diri­gente sco­las­ti­co di Gargnano, cui fan­no rifer­i­men­to le rlemen­tari dell’alto lago, oltre alle mater­ne statali, tra cui quel­la di Limone. La Melzani sol­lecita il ripristi­no dei col­lega­men­ti via lago tra Cam­pi­one e Limone: una richi­es­ta inoltra­ta anche a Bat­tista Mar­tinel­li, sin­da­co di Limone, per­chè si fac­cia sen­tire dal­la . Gli inseg­nan­ti di ele­men­tari e mater­ne che risal­go­no il lago da Sud sono molti, e si trovano in dif­fi­coltà. «Già l’apertura a orari fis­si del trat­to biv­io per Tremo­sine-Limone, per­al­tro dif­fi­cil­mente rispet­tati — dice la diri­gente — ci ave­va costret­ti ad adottare, per la mater­na, soluzioni orga­niz­za­tive estrema­mente flessibili, con riduzioni di orario in alcune gior­nate e recu­peri in altre. Ora che l’unica stra­da per­cor­ri­bile a orari fis­si è quel­la per Tremo­sine, la situ­azione è anco­ra più pesante». «Mi auguro che gli inseg­nan­ti tito­lari ‘reggano’ — aggiunge la Melzani -, per­chè trovare sup­plen­ti disponi­bili in queste con­dizioni di non è impre­sa facile».

Parole chiave: