Bogliaco

Homerus: una messa in mezzo al lago per i velisti

27/08/2002 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Basso lago

Dieci barche, cinquan­ta per­sone a mez­zo miglio dal por­to di Bogli­a­co. Dieci barche sul­l’ac­qua che i ragazzi di Gaoso, quel­li del Prog­et­to Home­rus — la vela per i non veden­ti -, han­no impara­to ad amare gra­zie alla prat­i­ca nau­ti­ca che è sta­ta e viene loro inseg­na­ta. In mez­zo al lago è sta­ta cel­e­bra­ta una mes­sa spe­ciale da don Rober­to Bal­das­sari, nuo­vo cura­to del­la Par­roc­chia di San Pier d’A­gri­no che è pro­prio lì sopra il lago. Le barche face­vano da coro­na allo Sko­r­pi­on, il cab­i­na­to a vela di Fran­co Zam­bi­asi sul quale era sta­to instal­la­to l’altare del­l’of­fi­ciante. E quel­li che era­no sulle barche per ques­ta mes­sa inedi­ta, a seguire il rito attra­ver­so quegli altopar­lan­ti che si usano nelle pro­ces­sioni, era­no i ragazzi di Home­rus, i loro istrut­tori e i volon­tari che affi­an­cano i non veden­ti, impeg­nati in allena­men­ti per i match race. E c’era anche la Corale del­la Paroc­chia e una pic­co­la band di stru­men­ti musi­cali ad accom­pa­gnare i pas­si di un rito sug­ges­ti­vo, un momen­to di spir­i­tu­al­ità a stem­per­are il cli­ma di un e di una ormai vici­ni con le loro ten­sioni e il loro cre­do ago­nis­ti­co. Al momen­to del­l’Eu­caris­tia don Rober­to è pas­sato dal­lo Sko­r­pi­on al gom­mone dei Volon­tari del Gar­da a dis­tribuire le par­ti­cole del­la Comu­nione, una Comu­nione in acrobazia, For­tu­nata­mente il lago era uno spec­chio, assente il ven­to, assen­ti le onde come accade nei tar­di pomerig­gi d’es­tate. Alla fine tut­ti in par­roc­chia per fes­teggia­re i ragazzi di Home­rus. Questo accade­va saba­to poco dopo le 18 sul lago, a mez­zo miglio dal por­to di Bogli­a­co, una cer­i­mo­nia sug­ges­ti­va e par­ti­co­lare, un’en­nes­i­ma inven­zione di San­dro Gaoso per i ragazzi del suo prog­et­to. Colti­vare anche lo spir­i­to sicu­ra­mente non è male.

Parole chiave: -