Il Comandante delle Capitanerie di Porto e i Prefetti di Brescia, Verona e Trento in visita alla sede Guardia Costiera del lago di Garda

20/05/2022 in Attualità
A Salò
Di Luigi Del Pozzo

Si sono ritrovati a Salò i Prefet­ti di Bres­cia, Verona e Tren­to pres­so la sede del Nucleo Mezzi Navali del­la del Lago di Gar­da, per una visi­ta isti­tuzionale final­iz­za­ta a ver­i­fi­care le pecu­liar­ità del­la nuo­va sala Oper­a­ti­va e dell’efficienza del pro­to­col­lo d’intesa sot­to­scrit­to nell’aprile del 2018 tra le Prefet­ture, la Direzione Marit­ti­ma del Vene­to e i Coman­di Provin­ciali dei Vig­ili del Fuo­co di Bres­cia, Verona e Trento.

Pre­sente anche il Coman­dante Gen­erale del Cor­po delle Cap­i­taner­ie di Por­to – Ammi­raglio Ispet­tore Capo Nico­la CARLONE, accom­pa­g­na­to dal Capo del Ter­zo Repar­to Piani e Oper­azioni del Coman­do Gen­erale Con­tram­mi­raglio (CP) Giuseppe AULICINO.

A fare gli onori di casa l’Ammiraglio Ispet­tore (CP) Piero PELLIZZARI, Diret­tore Marit­ti­mo del Vene­to e il Coman­dante del­la del C.C. (CP) Antonel­lo RAGADALE.

Dopo una visi­ta dei nuovi Uffi­ci del­la sede del­la Guardia Costiera, è sta­to pos­si­bile anal­iz­zare nel det­taglio l’organizzazione SAR pre­sente sul Lago di Gar­da, nonché ver­i­fi­care la sin­er­gia di inter­ven­to tra i vari cor­pi del­lo Sta­to, coor­di­nati per le attiv­ità di soc­cor­so lacuali e per nor­ma di legge dal­la Sala Oper­a­ti­va di Salò.

Nel par­ti­co­lare è sta­ta evi­den­zi­a­ta l’efficienza delle varie Unità Navali asseg­nate alla e delle varie forze con­cor­ren­ti dei Vig­ili del Fuo­co di Riva del Gar­da, di e di Salò, del­la Polizia di Sta­to di Riva del Gar­da e di Peschiera, dei di Tor­ri del Bena­co e del­la Guardia di Finan­za di Salò, sup­por­t­ate nel peri­o­do esti­vo anche dalle idroam­bu­lanze del 118 di e di Desen­zano e delle varie unità del­la pre­sen­ti sul Lago di Garda.

Pre­sente all’incontro anche il Seg­re­tario del­la Comu­nità del Gar­da Dott. Pier­lu­cio CERESA, che ha mes­so in col­lega­men­to tele­fon­i­co anche il Pres­i­dente del­la Comu­nità del Gar­da Min­is­tra Mari­astel­la GELMINI, la quale ha salu­ta­to i Prefet­ti pre­sen­ti e i ver­ti­ci del­la Guardia Costiera, evi­den­zian­do l’efficienza del servizio reso in ter­mi­ni di soc­cor­so e coor­di­na­men­to delle attiv­ità SAR svolte. Il Seg­re­tario del­la Comu­nità ha, altresì, sot­to­lin­eato la vir­tu­osità del pro­to­col­lo inter­re­gionale d’intesa e la fat­ti­va col­lab­o­razione delle Regioni Lom­bar­dia e Vene­to e del­la Provin­cia Autono­ma di Tren­to ed ha ringrazi­a­to il Comune di Salò e il Sin­da­co Avv. per la sede del Nucleo.

Al ter­mine del­la visi­ta il Prefet­to di Bres­cia Dott.ssa Maria Rosaria Laganà ha potu­to ver­i­fi­care con una Motovedet­ta la spon­da bres­ciana fino a Sirmione, men­tre al Prefet­to di Verona Dott. Dona­to Gio­van­ni CAFAGNA è sta­ta fat­ta ver­i­fi­care la cos­ta fino a Peschiera e al Prefet­to di Tren­to Dott. Gian­fran­co Bern­abei è sta­ta fat­ta vision­are a bor­do di una Motovedet­ta la spon­da Trenti­na e la sede esti­va del­la di Nago Tor­bole, mes­sa a dis­po­sizione dal­la Locale Ammin­is­trazione Comu­nale, come l’ormeggio dall’Ispettorato dei Por­ti di Trento.

 

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti