E Manerba, dall’alto della sua Rocca, sabato 14 e domenica 15 novembre, gli dedica una nuova ed esclusiva rassegna… ”PRIM’OLIO”.

Il “Prim’olio”… non si scorda mai. L’olio extravergine di oliva della sponda bresciana del lago di Garda è pronto.

Di Luca Delpozzo

 Il bla­sonato oro verde del Gar­da è pron­to. Per lui, tra le dol­ci colline moreniche, le prime rac­colte, le prime spremi­ture, le prime degustazioni….E Maner­ba del Gar­da nel fine set­ti­mana di metà novem­bre, quel­lo di saba­to 14 e domeni­ca 15, al pri­mo oro verde garde­sano dell’anno, frut­to degli ulivi dis­sem­i­nati in Valte­n­e­si e nell’Alto Gar­da bres­ciano, ded­i­ca una nuo­va rasseg­na. Una vet­ri­na incas­to­na­ta sul­la cima del promon­to­rio più noto del­la riv­iera bres­ciana del lago più grande d’Italia, la sua Roc­ca. Nel­la nuo­va sede del Museo Arche­o­logi­co del­la Roc­ca e del­la Valte­n­e­si, por­tale d’ingresso dell’omonimo Par­co naturalistico.“Prim’Olio”, preziosa ed esclu­si­va vet­ri­na, pro­pone al pub­bli­co, ad entra­ta gra­tui­ta, una serie inin­ter­rot­ta di occa­sioni nelle quali l’olio nuo­vo del Gar­da, quel­lo appe­na fran­to, è pro­tag­o­nista assoluto.Da mat­ti­no a sera, dalle 9.30 alle 18.30 di entrambe le gior­nate, si snoc­ci­olano gra­tu­iti e su preno­tazione i “Lab­o­ra­tori del Gus­to”, con degus­tazioni gui­date degli oli nuovi del­la riv­iera bres­ciana del lago, per­ché il pub­bli­co pos­sa impara­re a conoscer­li ed apprez­zarli (in cat­te­dra, pre­sen­tazioni a cura diS­low Food e di un capo pan­el dell’AIPOL, l’Associazione Inter­provin­ciale Pro­dut­tori Olivi­coli Lom­bar­di, che gui­da gli “allievi” in una val­u­tazione organolet­ti­ca e alla ricer­ca dei difetti…).Con loro, “Gust’olio”, un ban­co-assag­gi gra­tu­ito di 13 oli nuovi e dei del­la Valte­n­e­si e dell’Alto Gar­da (qui debut­ta anche una nuo­va coop­er­a­ti­va di pro­dut­tori locali, la neona­ta “Anti­ca Qual­ità Bena­cense” di sede a Maner­ba), e poi “L’olio in tavola” che pro­pone una serie di delizie abbinate all’oro verde plas­mate dal­lo chef Pieri­co Ghi­dot­ti e anco­ra “Le cure che meri­ta un tesoro” una relazione sui prin­cipi ben­efi­ci dell’extravergine a cura del dott. Cosi­mo Calavi­ta, nutrizion­ista e spe­cial­ista in dietologia.E per “cogliere” nel con­cre­to il noc­ci­o­lo del­la ques­tione, all’aria aper­ta, in azione sul cam­po giunge il tem­po de “Il Cam­mi­no dell’olio”, ovvero di tra gli uliveti ed alcu­ni fran­toi pron­ti a sve­lare i loro pro­ces­si di produzione.D’intorno, per non dimen­ti­care il sito nel quale Prim’Olio è pro­tag­o­nista e per goderne dei priv­i­le­gi, 4 vis­ite gui­date alla natu­ra e alla sto­ria che lo cir­con­da. Al “Par­co arche­o­logi­co del­la Roc­ca” alla scop­er­ta del­la mor­folo­gia del ter­ri­to­rio, al “Par­co e al Museo Arche­o­logi­co” con il Con­ser­va­tore del museo, al “Bùs del­la Paùl”, una gal­le­ria arti­fi­ciale sca­v­a­ta nel­la roc­cia per il deflus­so delle acque da per­cor­rere fino a bal­cone del lago con imbra­gatu­ra ed elmet­to e una gui­da CAI, con il “Carèt de l’Asèn”, per sco­prire le bellezze del­la Roc­ca come al tem­po dei nos­tri avi con i car­ri a trazione ani­male uti­liz­za­ti per il lavoro nei campi.Prim’Olio per la comod­ità dei vis­i­ta­tori ha pre­dis­pos­to parcheg­gi e navette gra­tu­ite per rag­giun­gere la Roc­ca (sebbene sia con­sigli­a­ta la sali­ta a pie­di, per ammi­rare cor­ti, broli, muri a sec­co e veg­e­tazione mediter­ranea) e i ris­toran­ti del ter­ri­to­rio con “Valte­n­e­si in Tavola” dal 13 novem­bre al 13 dicem­bre pro­pon­gono ogni ven­erdì, saba­to e domeni­ca, menù a tema “olio e tradizione” a prezzi fis­si e pro­mozion­ali. PRIMOLIO. Fiore all’occhiello del­la pro­gram­mazione tur­is­ti­ca, cul­tur­ale e pro­mozionale dell’Amministrazione comu­nale di Maner­ba gui­da­ta da Pao­lo Simoni. Affi­an­ca­ta nell’organizzazione da Aipol, Con­dot­ta Slow Food Morene del Gar­da, Stra­da dei Vini e dei Sapori del Gar­da, Par­co del­la Roc­ca e Cen­tro Nat­u­ral­is­ti­co la Roc­ca, dal CAI di Desen­zano e patro­ci­na­to dell’Assessorato al Com­mer­cio Fiere e Mer­cati del­la e di quel­lo all’Agricoltura del­la Provin­cia di Brescia.Perché il pub­bli­co pos­sa conoscere ed apprez­zare pro­fu­mi ed aro­mi dei pri­mi flu­i­di dorati.Informazioni e preno­tazioni: Maner­ba Servizi Tur­is­ti­ci, 0365.551121 — 348.5204902.