Da oggi e per tre fine settimana visite guidate

La Dogana Veneta si presenta al suo paese

11/02/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sergio Bazerla

Sei gior­nate ded­i­cate alla . Sei gior­nate di aper­tu­ra stra­or­di­nar­ia del­la rin­no­va­ta Dogana Vene­ta, che dopo essere sta­ta, nel tem­po, arse­nale, monte for­men­tario, casa del popo­lo, dopola­voro, ora è un mer­av­iglioso cen­tro con­gres­si. E pro­prio per­ché chi ha potu­to vis­itare l’edificio appe­na restau­ra­to ne ha tes­su­to le lodi, l’amministrazione comu­nale di Lazise, pri­mo fra tut­ti il sin­da­co Ren­zo Frances­chi­ni, ha deciso di aprire il palaz­zo in via stra­or­di­nar­ia in almeno sei gior­nate, a par­tire da oggi. Gli appun­ta­men­ti sono pre­visti quin­di per oggi, 11 feb­braio, e per i suc­ces­sivi sabati 18 e 25 feb­braio, dalle ore 15 alle ore 18. Sarà pos­si­bile ammi­rare l’intervento di restau­ro anche domani e nelle domeniche 19 e 26 feb­braio, in questo caso oltre che nel pomerig­gio anche al mat­ti­no, dalle 10 alle 12,30. In tut­to quin­di sei gior­nate dove i cit­ta­di­ni di Lazise potran­no vis­itare e ammi­rare l’interno del­la Dogana Vene­ta. «Sarà pos­si­bile», spie­ga il sin­da­co Ren­zo Frances­chi­ni, orga­niz­zare pic­coli grup­pi che ver­ran­no accom­pa­g­nati durante la visi­ta da una gui­da, che fornirà spie­gazioni sia sot­to il pro­fi­lo stori­co che artis­ti­co e strut­turale. Lo abbi­amo deciso pro­prio per offrire ai lacisien­si una sor­ta di pri­mo­gen­i­tu­ra nell’accesso alla restau­ra­ta Dogana Vene­ta». «Del resto», sot­to­lin­ea il sin­da­co, «è un gioiel­lo tut­to lacisiense ed è più che gius­to che siano pro­prio le per­sone di Lazise ad apprez­zarla e goder­la pri­mi fra tut­ti». «Non pote­va­mo non offrire ques­ta oppor­tu­nità alla gente di Lazise», dichiara Agosti­no Carat­toni, asses­sore al tur­is­mo e com­mer­cio, «pro­prio per­ché la gente del paese sente la Dogana come pro­pria e attende da anni questo momen­to. Siamo con­vin­ti quin­di di offrire un’opportunità che risul­terà molto gradita».

Parole chiave: