Un libro di Damonti fa amare la grappa

La grappa: conoscerla per apprezzarla

14/01/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
e.s.

Grap­pa che pas­sione. Lo è cer­ta­mente per Mari­no Damon­ti, abilis­si­mo ris­tora­tore lonatese, che si è sob­bar­ca­to la fat­i­ca di alternare per mesi a pen­tole e for­nel­li la pen­na. Ha spul­ci­a­to vec­chi lib­ri, sco­v­a­to tradizioni, aned­doti, ricette. Sono diven­tati un libro: «Grap­pa, tradizione da non dimen­ti­care» che Mari­no Damon­ti del­la trat­to­ria La Rosa ha stam­pa­to in 3.000 copie. La sua fat­i­ca è sta­ta pre­sen­ta­ta nell’ambito del­la fiera ven­erdì mat­ti­na nel salone del Celesti in munici­pio. «Sono par­ti­to dall’idea che c’è poca cul­tura del­la grap­pa, una bevan­da che offre tan­ti piac­eri e sen­sazioni nell’annusarla e nel berla quan­ti sono i sapori e gli umori dei vit­ig­ni dai quali è trat­ta. Questo libro vuol far­la conoscere». Pre­sen­ta­to dal­la sap­i­da pen­na di Vin­cen­zo Buonas­sisi, pro­pone anche una rasseg­na di ricette e la map­pa delle 121 dis­til­lerie ital­iane per la grappa.