Un milione e trecentomila euro, la cifra garantita destinata alla copertura del fabbisogno degli enti pubblici. A Villa Alba l’intervento di maggior peso e poi cantieri per servizi e arredo urbano

Lavori pubblici, una mano dai Boc

03/01/2007 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Nell’ultima riu­nione del 2006, il Con­siglio di Gar­done Riv­iera ha deciso di emet­tere i Boc, i Buoni comu­nali, per un mil­ione e 331 mila euro, cir­ca due mil­iar­di e 600 mil­ioni delle vec­chie lire.«Abbiamo accetta­to di aderire all’accordo stip­u­la­to tra Caz­za­go San Mar­ti­no, la local­ità capofi­la, e la spa Ban­ca Inte­sa infra­strut­ture e svilup­po, che si è impeg­na­ta a col­lo­care presti­ti des­ti­nati alla cop­er­tu­ra dei fab­bisog­ni degli enti pub­bli­ci — ha spie­ga­to il vicesin­da­co Euge­nio Mus­ciot­to -. Il finanzi­a­men­to avrà la dura­ta di 30 anni. Qualche giorno pri­ma dell’emissione (la prossi­ma sarà il 28 mar­zo) ver­rà defini­to il tas­so, fis­so, che, all’incirca, è di 2,5 cen­tes­i­mi meno di quel­lo prat­i­ca­to dal­la Cas­sa Deposi­ti e Presti­ti. Attual­mente è del 4,20%. Nel caso che i fon­di non fos­sero uti­liz­za­ti, potreb­bero essere rein­vesti­ti, riceven­do un inter­esse attivo».I quat­tri­ni servi­ran­no per quat­tro opere: la sis­temazione di Vil­la Alba; l’acquisizione di alcu­ni spazi al piano ter­ra dell’ex hotel Cen­trale di Fasano (appe­na trasfor­ma­to in res­i­dence), da des­tinare a uffi­cio postale, ambu­la­to­rio, ecc.; la sis­temazione del mar­ci­apiede; nuo­vo arredo urbano. Il pri­mo è l’intervento più oneroso: un mil­ione e 53 mila euro. Del com­p­lesso mon­u­men­tale (2.717 metri quadri di super­fi­cie calpesta­bile e un par­co pub­bli­co di 19.380 mq.) bisogna infat­ti met­tere a nor­ma gli impianti elet­tri­ci, il riscal­da­men­to e quant’altro.Il prog­et­to, redat­to dal­la respon­s­abile dell’Ufficio tec­ni­co, Pao­la Visi­ni, e dal con­sulente Mar­co Rota, è sta­to pre­sen­ta­to alla Soprint­en­den­za, che non ha anco­ra dato una rispos­ta. Numerosi gli incon­tri svolti con i fun­zionari, per trovare una soluzione accetta­bile. Dopo avere ottenu­to l’Ok, o gli even­tu­ali sug­ger­i­men­ti miglio­ra­tivi, si pro­ced­erà alla gara di appal­to. I lavori dovreb­bero durare dieci, dod­i­ci mesi.Musciotto ha illus­tra­to gli altri inves­ti­men­ti del 2007, per l’importo di un mil­ione e 80 mila euro. In det­taglio: real­iz­zazione del­la nuo­va ser­ra, in local­ità Pernighe, zona dell’Istituto pro­fes­sion­ale alberghiero Cate­ri­na de’ Medici (150 mila euro); asfal­tatu­ra di alcu­ni trat­ti di stra­da (stes­sa cifra); riqual­i­fi­cazione dei per­cor­si pedonali che con­ducono al Vit­to­ri­ale (300 mila); pri­mo lot­to di via Ceri­o­lo (100 mila); sis­temazione del par­co di Vil­la Alba (60 mila); manuten­zione del pat­ri­mo­nio munic­i­pale (70 mila); for­ni­tu­ra mate­ri­ali per il capan­none del­la (50 mila); allarga­men­to del­la spi­ag­gia del Cas­inò (40 mila, altri 60 mila a cari­co del­la Ges­tione dema­niale); passeg­gia­ta da Fasano al Bor­ni­co, nel ter­ri­to­rio di Toscolano Mader­no (quo­ta di 25 mila euro).Il vicesin­da­co ha aggiun­to che nel 2008 gli ammin­is­tra­tori preve­dono di spendere un mil­ione e 329 mila (l’intervento più sostanzioso, 700 mila euro, è rap­p­re­sen­ta­to dal parcheg­gio in via Tri­este, con annes­so mag­a­zz­i­no comu­nale), e l’anno suc­ces­si­vo un mil­ione e 600 mila (opera prin­ci­pale: l’ampliamento del por­to, per 800 mila euro).Stefano Vis­con­ti, il capogrup­po del­la mino­ran­za, che si riconosce nelle posizioni del­la Casa delle Lib­ertà, ha crit­i­ca­to le scelte del­la mag­gio­ran­za, che «non ha indi­vid­u­a­to una vera strate­gia per il rilan­cio di Gar­done Riv­iera», chieden­do di inserire già nel 2007 una serie di opere: la sis­temazione di via Dis­ci­plina, del­la val­let­ta di Morgna­ga e quel­la di via Valle Fiori­ta, il parcheg­gio del cimitero, l’allargamento del­la stra­da che con­duce a Tresnico/San Michele, ecc.