mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeAttualitàLavori pubblici, una mano dai Boc
Un milione e trecentomila euro, la cifra garantita destinata alla copertura del fabbisogno degli enti pubblici. A Villa Alba l’intervento di maggior peso e poi cantieri per servizi e arredo urbano

Lavori pubblici, una mano dai Boc

Nell’ultima riunione del 2006, il Consiglio di Gardone Riviera ha deciso di emettere i Boc, i Buoni comunali, per un milione e 331 mila euro, circa due miliardi e 600 milioni delle vecchie lire.«Abbiamo accettato di aderire all’accordo stipulato tra Cazzago San Martino, la località capofila, e la spa Banca Intesa infrastrutture e sviluppo, che si è impegnata a collocare prestiti destinati alla copertura dei fabbisogni degli enti pubblici – ha spiegato il vicesindaco Eugenio Musciotto -. Il finanziamento avrà la durata di 30 anni. Qualche giorno prima dell’emissione (la prossima sarà il 28 marzo) verrà definito il tasso, fisso, che, all’incirca, è di 2,5 centesimi meno di quello praticato dalla Cassa Depositi e Prestiti. Attualmente è del 4,20%. Nel caso che i fondi non fossero utilizzati, potrebbero essere reinvestiti, ricevendo un interesse attivo».I quattrini serviranno per quattro opere: la sistemazione di Villa Alba; l’acquisizione di alcuni spazi al piano terra dell’ex hotel Centrale di Fasano (appena trasformato in residence), da destinare a ufficio postale, ambulatorio, ecc.; la sistemazione del marciapiede; nuovo arredo urbano. Il primo è l’intervento più oneroso: un milione e 53 mila euro. Del complesso monumentale (2.717 metri quadri di superficie calpestabile e un parco pubblico di 19.380 mq.) bisogna infatti mettere a norma gli impianti elettrici, il riscaldamento e quant’altro.Il progetto, redatto dalla responsabile dell’Ufficio tecnico, Paola Visini, e dal consulente Marco Rota, è stato presentato alla Soprintendenza, che non ha ancora dato una risposta. Numerosi gli incontri svolti con i funzionari, per trovare una soluzione accettabile. Dopo avere ottenuto l’Ok, o gli eventuali suggerimenti migliorativi, si procederà alla gara di appalto. I lavori dovrebbero durare dieci, dodici mesi.Musciotto ha illustrato gli altri investimenti del 2007, per l’importo di un milione e 80 mila euro. In dettaglio: realizzazione della nuova serra, in località Pernighe, zona dell’Istituto professionale alberghiero Caterina de’ Medici (150 mila euro); asfaltatura di alcuni tratti di strada (stessa cifra); riqualificazione dei percorsi pedonali che conducono al Vittoriale (300 mila); primo lotto di via Ceriolo (100 mila); sistemazione del parco di Villa Alba (60 mila); manutenzione del patrimonio municipale (70 mila); fornitura materiali per il capannone della Protezione civile (50 mila); allargamento della spiaggia del Casinò (40 mila, altri 60 mila a carico della Gestione demaniale); passeggiata da Fasano al Bornico, nel territorio di Toscolano Maderno (quota di 25 mila euro).Il vicesindaco ha aggiunto che nel 2008 gli amministratori prevedono di spendere un milione e 329 mila (l’intervento più sostanzioso, 700 mila euro, è rappresentato dal parcheggio in via Trieste, con annesso magazzino comunale), e l’anno successivo un milione e 600 mila (opera principale: l’ampliamento del porto, per 800 mila euro).Stefano Visconti, il capogruppo della minoranza, che si riconosce nelle posizioni della Casa delle Libertà, ha criticato le scelte della maggioranza, che «non ha individuato una vera strategia per il rilancio di Gardone Riviera», chiedendo di inserire già nel 2007 una serie di opere: la sistemazione di via Disciplina, della valletta di Morgnaga e quella di via Valle Fiorita, il parcheggio del cimitero, l’allargamento della strada che conduce a Tresnico/San Michele, ecc.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video