Bisogni al confine

Le notizie curiose

24/01/2001 in Curiosità
Di Luca Delpozzo
Dr. DADA & superEva

- Bisog­ni al con­fine ‑Como. I doganieri di Ponte Chi­as­so sono alle prese con un prob­le­ma che rende piu’ com­pli­cati i loro bisog­ni urgen­ti: per trovare il bag­no piu’ vici­no devono andare — let­teral­mente — in Svizzera. E chiedere asi­lo ai loro col­leghi elveti­ci. Per quan­to pos­sa apparire para­dos­sale, e’ ques­ta situ­azione che e’ venu­ta a crear­si alla fron­tiera di Ponte Chi­as­so, dove sono in cor­so ormai da mar­zo i lavori di ristrut­turazione del­la dogana e che han­no resi imprat­i­ca­bili i bag­ni per i 22 finanzieri italiani.Cosi’ da mesi i doganieri ital­iani, che dal mar­zo scor­so dis­brig­ano le pratiche doganali in un con­tain­er pri­vo di tele­fono e toi­lette, sono costret­ti a chiedere ospi­tali­ta’ ai loro col­leghi elvetici.(Il Gior­nale 30 dic.2000)