Il guaio Gardesana Riapre a Forbisicle ma la Croce bianca vive problemi seri

Lo sfogo dei volontari a Limone

28/03/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

«L’intervento di soc­cor­so che abbi­amo effet­tua­to la set­ti­mana scor­sa ci è costa­to un’ora e mez­za: questo il tem­po nec­es­sario per portare un infar­tu­a­to fino a Gavar­do. In genere ci bas­tano 10 minu­ti per rag­giun­gere Riva. In questi casi, la veloc­ità dei soc­cor­si potrebbe essere deter­mi­nante. Per for­tu­na, sta­vol­ta tut­to è anda­to bene». A lamen­tar­si è Ange­lo Colle, pres­i­dente del­la sezione del­la Croce bian­ca che opera da anni a Limone: l’avamposto del­la san­ità sull’alto lago. Un ruo­lo essen­ziale, che viene accen­tu­a­to in questi mesi di bloc­co totale del­la Garde­sana ver­so Nord e di gran­di dif­fi­coltà per pro­cedere ver­so Sud, come dimostra la chiusura com­ple­ta all’altezza di For­bisi­cle, fino a stasera. I lavori di costruzione del­la gal­le­ria del­la Roc­chet­ta sono iniziati, e la vec­chia statale è sta­ta rip­uli­ta dal­la frana del 22 dicem­bre. In quel pun­to pas­sano gli automezzi impeg­nati nel­la costruzione del nuo­vo tun­nel. E allo­ra, con­clude Colle «si deve stu­di­are il sis­tema per con­sen­tire anche ai mezzi di soc­cor­so di pas­sare, pur con tutte le cautele del caso». La stra­da è utile soprat­tut­to in fun­zione tur­is­ti­ca, ma non solo: «E’ vero — pros­egue il pres­i­dente — ma nes­suno par­la dell’. Noi impieghi­amo da un’ora a un’ora e mez­za di tem­po per rag­giun­gere gli ospedali bres­ciani (Gavar­do, Desen­zano); in caso di emer­gen­za pos­si­amo con­fi­dare sull’arrivo degli eli­cot­teri, ma non di notte». Negli ulti­mi mesi, il grup­po di volon­tari limone­si sta facen­do le stra­or­di­nar­ie, vis­to che è oper­a­ti­vo per tutte le 24 ore del­la gior­na­ta. E un po’ di fat­i­ca inizia a far­si sen­tire. Il grup­po (recapi­to tele­fon­i­co 0365–954285) è dota­to di un mez­zo di soc­cor­so, e un’altra ambu­lan­za è in arri­vo, for­ni­ta dal Comune. «Del­la situ­azione san­i­taria abbi­amo inter­es­sato anche il sin­da­co di Limone, Giambat­tista Mar­tinel­li, che a sua vol­ta ha scrit­to alle autorità e alla dit­ta che sta eseguen­do i lavori sul­la Garde­sana. Ma non abbi­amo avu­to risposte». Limone rimane, così, anco­ra in sta­to di dis­a­gio. E si atten­dono notizie in mer­i­to alle «finestre», cioè alle pos­si­bil­ità di pas­sag­gio a orari pre­fis­sati durante la gior­na­ta, con le colonne di auto scor­tate da una «safe­ty car». Ma tor­ni­amo a For­bisi­cle. La Garde­sana, qui, riaprirà ver­so metà pomerig­gio di oggi (l’ordinanza Anas par­la delle 16.30), e il traf­fi­co, almeno in quel pun­to, potrà tornare rego­lare. Ieri è sta­to fat­to saltare un mas­so di un centi­naio di metri cubi, e tut­to è anda­to per il meglio: solo un muret­to ha subito lievi danni.

Parole chiave: