I principali problemi del Garda e, in particolare, i progetti e gli interventi riguardanti la sicurezza della navigazione sono stati oggetto di un incontro nella sede della Comunità di Villa Mirabella...

L’on. Maria Ida Germontani nella sede della Comunità del Garda

Di Luca Delpozzo

I prin­ci­pali prob­le­mi del Gar­da e, in par­ti­co­lare, i prog­et­ti e gli inter­ven­ti riguardan­ti la sicurez­za del­la sono sta­ti ogget­to di un incon­tro nel­la sede del­la Comu­nità di Vil­la Mirabel­la tra l’on. Maria Ida Ger­mon­tani, nel­la sua veste di par­la­mentare del Gar­da e coor­di­na­trice dell’intergruppo par­la­mentare “ami­ci dei laghi e dei fiu­mi” e il Pres­i­dente Aventi­no Frau.L’on. Ger­monatani ha rib­a­di­to l’intenzione di porre il Gar­da al cen­tro del­la inizia­ti­va inter­par­la­mentare avval­en­dosi dell’esperienza e del­la valen­za polit­i­ca del­la . In par­ti­co­lare, la stes­sa par­la­mentare affi­ancherà l’azione del Pres­i­dente Frau nei con­fron­ti di Sta­to e Regioni vol­ta ad avviare a soluzione i prin­ci­pali prob­le­mi dell’area bena­cense: acque, mobil­ità e via­bil­ità, sicurez­za. Una pri­ma inizia­ti­va conc­re­ta nei con­fron­ti delle Regioni riguarderà il prog­et­to comu­ni­tario “sis­tema otti­co avvi­so di bur­ras­ca”, già piani­fi­ca­to sul ter­ri­to­rio e fat­to pro­prio dai Comu­ni costieri e in atte­sa del nec­es­sario finanzi­a­men­to regionale. Ma anche e soprat­tut­to il tema del­la qual­ità e quan­tità delle acque sarà ogget­to di pri­or­i­taria atten­zione, come affer­ma­to dal Pres­i­dente Frau.«La fram­men­tazione dell’area garde­sana in tre regioni crea molti prob­le­mi per uno svilup­po equi­li­bra­to» con­clude la par­la­mentare Maria Ida Ger­mon­tani. «La Comu­nità è l’unico Ente uni­tari­a­mente rap­p­re­sen­ta­ti­vo dell’intera regione e una prossi­ma riu­nione del Grup­po inter­par­la­mentare che gui­do sarà orga­niz­za­to pro­prio nel­la sede di Vil­la Mirabella».