Esperti a convegno

L’ospedale sempre più «azienda»

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
sa.ma.

Come cam­bierà la ges­tione delle aziende ospedaliere? Se ne è dis­cus­so all’Ospedale di Desen­zano del Gar­da durante il con­veg­no dal tito­lo «Il ruo­lo del dipar­ti­men­to nelle aziende san­i­tarie». La gior­na­ta orga­niz­za­ta dal­la Fed­er­azione ital­iana Aziende san­i­tarie e ospedaliere ha vis­to la parte­ci­pazione dei diret­tori gen­er­ali di quindi­ci Aziende ospedaliere lom­barde. A fare le veci di Mau­r­izio Amigo­ni, respon­s­abile lom­bar­do bloc­ca­to a Roma sui «tavoli romani», era pre­sente Loredana Luzzi del­la direzione regionale, che ha illus­tra­to l’as­set­to dipar­ti­men­tale del­la Regione. Un incon­tro che ha toc­ca­to diver­si pun­ti impor­tan­ti intorno alla ges­tione degli ospedali. Car­lo Ram­poni, docente del­la Scuo­la di direzione azien­dale del­l’ Boc­coni di , ha illus­tra­to le dif­fi­coltà riscon­trate negli ambi­en­ti san­i­tari nel sos­ti­tuire la figu­ra del pri­mario con quel­la del capo di dipar­ti­men­to. «E’ gius­to che i pri­mari svol­gano la pro­pria attiv­ità med­ica indipen­den­te­mente da quel­la che è la fun­zione ges­tionale del­l’azien­da — sot­to­lin­ea Ram­poni- . Nel­la direzione dei dipar­ti­men­ti occorre qual­cuno che conosca pro­fon­da­mente i mec­ca­n­is­mi interni e che sap­pia cogliere le neces­sità di un’azien­da. Diven­tano dunque impor­tan­ti fig­ure quali ingeg­neri, econ­o­misti e ammin­is­tra­tivi». Ed è pro­prio su ques­ta stra­da che sono iniziate le prime ricerche riguardan­ti lo sta­to del proces­so di dipar­ti­men­tazione. Il prog­et­to, illus­tra­to da Sal­va­tore Nied­du del­la Scuo­la Uni­ver­si­taria man­age­ment d’im­pre­sa del­l’U­ni­ver­sità di Tori­no, ha già riscon­tra­to risul­tati incor­ag­gianti per quan­to riguar­da il capolu­o­go piemon­tese e in tem­pi bre­vi pren­der­an­no avvio nuovi stu­di nelle quindi­ci diverse realtà ospedaliere lom­barde. La gior­na­ta è sta­ta dunque defini­ta dal­lo stes­so Nied­du come un «work­shop di aper­tu­ra e pre­sen­tazione del progetto».

Parole chiave: -