Sindaco a Innsbruck, austriaci domani in paese

Natale vale doppio con gli amici tirolesi

22/11/2002 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Garda

Cer­to, non è un vero e pro­prio. Però fra Gar­da e Inns­bruck c’è qual­cosa in più che un pat­to d’am­i­cizia. Per il sec­on­do anno con­sec­u­ti­vo il sin­da­co di Gar­da, Davide Bendinel­li, è invi­ta­to ad inau­gu­rare il famoso mer­ca­to di del capolu­o­go del Tiro­lo aus­tri­a­co, e imme­di­ata­mente dopo saran­no i tirole­si ad essere pro­tag­o­nisti del mer­cati­no natal­izio allesti­to sul lun­go­la­go garde­sano. In più, l’ex sin­da­co di Inns­bruck, Her­wing Van Staa, sul lago lo scor­so anno durante il Natale tra gli olivi, ha volu­to una rap­p­re­sen­tan­za di Gar­da e del­la Provin­cia di Verona (insieme a Bendinel­li era pre­sente il vicepres­i­dente del­l’am­min­is­trazione provin­ciale scalig­era, Anto­nio Pas­torel­lo) ai fes­teggia­men­ti per la sua recente elezione a pres­i­dente del Tiro­lo. Insom­ma, pare ci sia davvero feel­ing fra le due cit­tà. «La col­lab­o­razione instau­ra­ta lo scor­so anno», dice Bendinel­li «si è dimostra­ta propizia e cre­do che questo abbia por­ta­to e anco­ra di più porterà in futuro ben­efi­ci rec­i­pro­ci in ter­mi­ni tur­is­ti­ci». Ad Inns­bruck il pri­mo cit­tadi­no di Gar­da c’è oggi per il via alle man­i­fes­tazioni natal­izie tirole­si (l’in­au­gu­razione viene effet­tua­ta sul bal­con­ci­no del Tet­tuc­cio d’oro, sim­bo­lo del­la cit­tà). Domani sarà una del­egazione aus­tri­a­ca ad aprire uffi­cial­mente la quar­ta edi­zione del Natale tra gli olivi a Gar­da, ma già da oggi la palazz­i­na delle espo­sizioni alle spalle del munici­pio ospiterà una mostra di stelle alpine in fil­igrana d’ar­gen­to prove­niente dal­l’Aus­tria e un tavo­lo da roulette del cas­inò di Inns­bruck. Così pure sarà all’in­seg­na del Tiro­lo la pro­pos­ta del ten­done ris­torante allesti­to nei pres­si del munici­pio (ci saran­no grap­pa, krapfen, speck, würs­tel, miele, for­mag­gi e altre spe­cial­ità). Mostra e cuci­na con­tin­uer­an­no da oggi sino a domeni­ca, men­tre saba­to domani l’am­i­cizia garde­sano-tirolese sarà rav­vi­va­ta dai ragazz­i­ni: alle 10.30 saran­no gli allievi delle scuole mater­ne, ele­men­tari e medie di Gar­da a lan­cia­re dal lun­go­la­go pal­lonci­ni con mes­sag­gi d’au­guri, men­tre alle 11.30 si esi­birà il coro dei bam­bi­ni del­la scuo­la di musi­ca di Inns­bruck. Il rap­por­to di part­ner­ship fra Inns­bruck e Gar­da si è instau­ra­to nel­l’es­tate del­lo scor­so anno, quan­do giun­sero sul lago l’al­lo­ra sin­da­co di Inns­bruck e attuale pres­i­dente del­la regione Tiro­lo e il diret­tore del cas­inò del­la cit­tà aus­tri­a­ca, Hannes Math­e­ow­itsch, gra­zie all’inizia­ti­va di Rudi Fed­er­spiel, con­sigliere comu­nale del capolu­o­go tirolese, ma anche veronese d’adozione, vis­to che ha casa a San­ta Lucia ai Mon­ti, sulle colline moreniche a sud del Gar­da. «Si trat­ta di una part­ner­ship che vogliamo colti­vare», pre­cisa Bendinel­li «come una scelta strate­gi­ca per il nos­tro tur­is­mo, vis­to che Inns­bruck è sul­l’asse viaria prin­ci­pale dei flus­si tur­is­ti­ci diret­ti in Italia ed è molto vic­i­na a Gar­da in ter­mi­ni di ricettiv­ità. In più ha un’of­fer­ta com­ple­mentare alla nos­tra: basti pen­sare alla pre­sen­za del cas­inò. Pen­si­amo che Gar­da pos­sa dare tan­to ad Inns­bruck, ma che altret­tan­to la cap­i­tale tirolese pos­sa offrire a noi».

Parole chiave: