Sindaco Gaiulli: “Lunedì in giunta approveremo apposito Ordine del Giorno”

Nessun raddoppio del depuratore per accogliere i reflui bresciani

Parole chiave:
Di Redazione

Il Comune di Peschiera del Gar­da dice chiara­mente “no” all’ipotesi di rad­doppio del depu­ra­tore per accogliere i reflui del­la spon­da e dell’entroterra bres­ciano. Nell’ambito del prog­et­to di rifaci­men­to del col­let­tore del Gar­da, infat­ti, era pre­vista, e approva­ta dal Min­is­tero, la real­iz­zazione di un appos­i­to depu­ra­tore a Visano o, in sua sos­ti­tuzione a Gavar­do e Mon­tichiari per i reflui del­la parte bres­ciana.

Ques­ta pro­pos­ta prog­et­tuale sem­bra ora subire peri­colose con­tes­tazioni da parte di alcu­ni ammin­is­tra­tori comu­nali bres­ciani che non vogliono real­iz­zare i depu­ra­tori sul pro­prio ter­ri­to­rio, ipo­tiz­zan­do di portare i pro­pri reflui a Peschiera.

Un’ipotesi che il sin­da­co di Peschiera, , esclude con chiarez­za, facen­do approvare dal­la pro­pria giun­ta un Ordine del giorno ben pre­ciso sul tema.

Lunedì – spie­ga il sin­da­co Gaiul­li – porterò in giun­ta un appos­i­to Ordine del giorno con il quale esclu­di­amo chiara­mente qual­si­asi ipote­si di rad­doppio del depu­ra­tore di Peschiera per accogliere i reflui del­la spon­da bres­ciana del lago e dell’entroterra. Infat­ti, con­sidero inac­cetta­bile, inau­di­ta e provo­ca­to­ria la folle pro­pos­ta di talu­ni sin­daci di fare di Peschiera la cloa­ca del lago. Noi fare­mo la nos­tra parte, come abbi­amo sem­pre fat­to in silen­zio in questi 30 anni. Come prevede­va fin dall’inizio il prog­et­to del nuo­vo col­let­tore, accetter­e­mo i reflui di Desen­zano, Sirmione e del­la spon­da veronese. Invi­to gli altri, come pre­vis­to dal prog­et­to, a depu­rare i pro­pri reflui. Una pro­pos­ta alter­na­ti­va non può nem­meno lon­tana­mente essere pre­sa in con­sid­er­azione. E sco­modan­do Dante, ricor­do che Peschiera è ‘bel­lo e forte arnese da fron­teggiar bres­ciani e berga­m­aschi’. È così da sec­oli e con­tin­uerà ad esser­lo”.

Parole chiave: