È stata presentata oggi la terza edizione del Bilancio di Sostenibilità di Acque Bresciane, che gestisce il servizio idrico integrato in 93 comuni della Provincia di Brescia

Ogni goccia conta”: Acque Bresciane ancora protagonista della sostenibilità e dell’innovazione

25/06/2020 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Si è svol­ta oggi la pre­sen­tazione del ter­zo Bilan­cio di Sosteni­bil­ità di Acque Bres­ciane, che ren­di­con­ta in modo volon­tario l’impegno dell’azienda nel­la sosteni­bil­ità, sec­on­do le metodolo­gie e i prin­cipi inter­nazion­ali pre­visti dai GRI Sus­tain­abil­i­ty Report­ing Stan­dards.

Il Bilan­cio, che descrive i tra­guar­di rag­giun­ti nel seg­no del­la qual­ità, dell’ambiente e del­la sicurez­za, si pone oggi nuovi obi­et­tivi: “Abbi­amo fat­to del tema del­la sosteni­bil­ità una scelta strate­gi­ca e val­o­ri­ale di fon­do” ha dichiara­to il Pres­i­dente Gian­lu­ca Del­bar­ba “sti­amo viven­do un tem­po che richiede impeg­no e obi­et­tivi che pos­sano tute­lare il futuro delle gen­er­azioni che ver­ran­no. La trage­dia gen­er­a­ta dal­la pan­demia Covid ha pos­to all’attenzione glob­ale val­ori uni­ver­sali attra­ver­so i quali la sosteni­bil­ità tro­va una sua cor­ret­ta appli­cazione”.

La soci­età oggi reg­is­tra un fat­tura­to di 81,8 mil­ioni di euro, 4.044 mila chilometri di acque­dot­to (+ 8,7% rispet­to al 2018), 254 seg­men­ti (81 acque­dot­to, 85 fog­natu­ra, 88 ), 263 dipen­den­ti, 93 comu­ni gesti­ti per cir­ca 550.000 abi­tan­ti.

Le novità di ques­ta edi­zione sono:

  • l’inserimento nel piano indus­tri­ale al 2045 di 9 obi­et­tivi di sosteni­bil­ità che si con­cretiz­zano in indi­ca­tori speci­fi­ci mis­ura­bili (KPI) ed attiv­ità coor­di­nate da attuare e ren­di­con­tare anno per anno a par­tire da quel­lo in cor­so
  • l’avvio di un impor­tante per­cor­so inter­no azien­dale sui temi del­la sosteni­bil­ità, che ha vis­to coin­volti dipen­den­ti e man­ag­er attra­ver­so attiv­ità for­ma­tive e la con­di­vi­sione di impeg­ni e obi­et­tivi con­creti
  • un mag­giore coin­vol­gi­men­to degli stake­hold­er, a par­tire dai Sin­daci con focus group ded­i­cati e delle nuove gen­er­azioni, a cui è stret­ta­mente lega­to il tema del­la sosteni­bil­ità
  • il rin­no­va­to impeg­no nel­la lot­ta ai cam­bi­a­men­ti cli­mati­ci, con l’avvio del per­cor­so per il cal­co­lo del Car­bon Foot­print e un pro­gram­ma di inves­ti­men­ti per la resilien­za delle infra­strut­ture e la sos­ti­tuzione delle reti
  • un’attenzione cres­cente a inno­vazione e sosteni­bil­ità, cre­an­do una nuo­va fun­zione apposi­ta in azien­da
  • mag­giore chiarez­za delle infor­mazioni, gra­zie a stru­men­ti pun­tu­ali come la newslet­ter per gli ammin­is­tra­tori locali e i servizi agli uten­ti attra­ver­so sportel­li, app, call cen­ter e sito inter­net azien­dale

I numeri del Bilan­cio 2020 rac­con­tano l’impegno di Acque Bres­ciane nel 2019 non solo dal pun­to di vista quan­ti­ta­ti­vo, ma anche qual­i­ta­ti­vo: “Ogni goc­cia con­ta”, la nuo­va pur­pose azien­dale, ha guida­to lo svilup­po delle attiv­ità nel rispet­to di otto val­ori fon­da­men­tali: sosteni­bil­ità, uni­ver­sal­ità, trasparen­za, coin­vol­gi­men­to delle per­sone, tutela delle risorse idriche, pas­sione per il ter­ri­to­rio, ascolto ed eccel­len­za e inno­vazione.

Il doc­u­men­to, redat­to in due ver­sioni e in due lingue, è arti­co­la­to in 11 capi­toli che illus­tra­no i prin­ci­pali dati azien­dali e le attiv­ità svolte, con uno sguar­do al futuro e agli obi­et­tivi di svilup­po sosteni­bile inser­i­ti nel piano indus­tri­ale al 2045, che avrà un intero capi­to­lo ded­i­ca­to alla sosteni­bil­ità e fornirà tra­guar­di e obi­et­tivi di medio e lun­go peri­o­do.

Il nos­tro impeg­no nell’essere pro­tag­o­nisti di una ges­tione del ciclo idri­co rispet­tosa dell’ambiente e nel fornire quo­tid­i­ana­mente risposte con­crete alle impor­tan­ti sfide che il nos­tro ter­ri­to­rio si tro­va ad affrontare è tes­ti­mo­ni­a­to dagli inves­ti­men­ti e i prog­et­ti svilup­pati nel cor­so del 2019. 

DATI ECONOMICI E INVESTIMENTI

  • Sono 24 i mil­ioni di euro inves­ti­men­to com­p­lessi­vo (19milioni nel 2018) effet­tuati per miglio­rare la ges­tione del sis­tema idri­co
  • L’inves­ti­men­to medio per abi­tante è sal­i­to dai 43 euro del 2018 a 51 euro nel 2019, rispet­to ad una media ital­iana di 44 euro per abi­tante, con un incre­men­to del 18%
  • 65 mil­ioni di euro il val­ore eco­nom­i­co dis­tribuito agli stake­hold­er, a ben­efi­cio dei sogget­ti che lavo­ra­no con Acque Bres­ciane e del ter­ri­to­rio di rifer­i­men­to

AMBIENTE

  • 7 i chilometri di acque­dot­to sos­ti­tu­iti, a van­tag­gio dell’efficienza del sis­tema e del­la resilien­za del­la rete
  • 96,8% l’indicatore inver­so M6 ARERA, che attes­ta la qual­ità delle acque depu­rate
  • Obi­et­ti­vo dis­car­i­ca zero: fanghi smalti­ti dis­car­i­ca infe­ri­ori all’1%, per­ché sosteni­bil­ità sig­nifi­ca inve­stire anche nel­la chiusura del ciclo idri­co e ridurre gli scar­ti
  • Riduzione del 27% dei con­su­mi degli automezzi, gra­zie alla sos­ti­tuzione del par­co veico­lare con nuovi mezzi, di cui 2 elet­tri­ci
  • Con 41 pun­ti di dis­tribuzione di acqua pota­bile, che han­no eroga­to 3,5 mil­ioni di litri nel 2019, sono sta­ti risparmiati 2,3 mil­ioni di bot­tiglie di plas­ti­ca (64.000 Kg plas­ti­ca sot­trat­to all’ambiente) ed evi­tate 375 ton­nel­late di CO2

COMUNITÀ

  • Il liv­el­lo di Cus­tomer Sat­is­fac­tion Index è di 93,7% e con­fer­ma il giudizio di eccel­len­za espres­so dagli uten­ti e l’impegno di Acque Bres­ciane nel fornire servizi di qual­ità
  • 500 gli stu­den­ti coin­volti in prog­et­ti di edu­cazione ambi­en­tale (1.200 nel 2018) a dimostrazione del­la costante atten­zione e vic­i­nan­za alle nuove gen­er­azioni
  • Bonus sociale idri­co eroga­to a 3.206 uten­ze con dif­fi­coltà eco­nomiche e un ulte­ri­ore stanzi­a­men­to nel 2020 di 300 mila euro, a cari­co del­la soci­età, da des­tinare alle famiglie e uten­ze in dif­fi­coltà, anche alla luce degli impat­ti eco­nomi­ci dell’epidemia.

La sicurez­za al pri­mo pos­to, anche durante l’epidemia da Covid-19

Abbi­amo affronta­to pronta­mente i rischi legati al Coro­n­avirus, antic­i­pan­do anche indi­cazioni orga­niz­za­tive e di sicurez­za nazion­ali, per garan­tire:

la tutela dei nos­tri lavo­ra­tori, sec­on­do il prin­ci­pio del­la mas­si­ma pre­cauzione

  • servizi con­tin­u­a­tivi all’utenza e infor­mazioni adeguate, anche attra­ver­so cam­pagne di comu­ni­cazione ad hoc
  • il con­trib­u­to al Paese, con la parte­ci­pazione al grup­po di lavoro dell’ISS Ambi­ente e Rifiu­ti
  • la vic­i­nan­za alle comu­nità, attra­ver­so il sup­por­to per fornire acqua di san­i­fi­cazione delle RSA
Parole chiave: