L’olio gardesano in vetrina a «Olea» Visite, degustazioni e serate musicali

Olea 2003”

Di Luca Delpozzo
Claudio Andrizzi

Tor­na in sce­na a San Felice del Bena­co l’ormai tradizionale appun­ta­men­to con «Olea», la rasseg­na regionale dell’olio extravergine d’oliva di qual­ità Dop, orga­niz­za­ta dall’Aipol in col­lab­o­razione con l’Amministrazione comu­nale e il patrocinio del­la Provin­cia. Arriva­ta alla set­ti­ma edi­zione, la man­i­fes­tazione si inau­gu­ra domani e chi­ud­erà i bat­ten­ti domeni­ca sera, pro­po­nen­dosi come appun­ta­men­to priv­i­le­gia­to per un week­end garde­sano a base di sapori tipi­ci e sug­ges­tive scop­erte ter­ri­to­ri­ali. Mira­ta come sem­pre pri­or­i­tari­a­mente alla pro­mozione del ter­ri­to­rio e alla val­oriz­zazione delle pro­duzioni agri­cole prevalen­ti del­la zona, «Olea 2003» schiera quest’anno una dozzi­na di pro­dut­tori in rap­p­re­sen­tan­za delle due Denom­i­nazioni di orig­ine pro­tet­ta strap­pate dall’olio lom­bar­do, ovvero Gar­da e Laghi Lom­bar­di: ci saran­no anche qualche pro­dut­tore veronese, a dar lo spec­chio di un’annata che purtrop­po, come noto, sul Gar­da ha dovu­to patire le pesan­ti con­seguen­ze dell’imprevedibile, spes­so bur­ras­coso anda­men­to cli­mati­co dell’estate 2002. Il noto even­to calami­toso del 3 agos­to 2002 ha causato nell’area del bas­so Gar­da, e par­ti­co­lar­mente in Valte­n­e­si, un crol­lo del­la pro­duzione supe­ri­ore al 60%, e dan­ni che fini­ran­no col riper­cuot­er­si anche negli anni futuri a causa dei rad­i­cali inter­ven­ti di potatu­ra cui gran parte dell’oliveto valte­n­esino ha dovu­to essere sot­to­pos­to. «Il momen­to non è facile, ma a sop­perire c’è la pro­duzione dell’Alto Gar­da che, nel­la cam­pagna 2002–2003, è sta­ta supe­ri­ore del 100% rispet­to all’annata prece­dente — spie­ga Fer­di­nan­do Mar­ca dell’Aipol -. Insom­ma, a dis­pet­to del­la situ­azione Olea si ripresen­ta anche quest’anno con un pro­fi­lo deg­no del­la sua tradizione, pre­fig­u­ran­dosi come vet­ri­na priv­i­le­gia­ta di una pro­duzione agroal­i­menta­re stra­or­di­nar­i­a­mente qual­i­f­i­cante per il Gar­da». Come det­to, «Olea 2003» debut­terà domani a par­tire dalle 18, con l’apertura dell’esposizione degli oli nel palaz­zo ex-Monte di Pietà, e pro­por­rà numerosi momen­ti di avvic­i­na­men­to al paniere delle tipic­ità agroal­i­men­ta­ri locali, come la degus­tazione di for­mag­gi tipi­ci (in col­lab­o­razione con il Caseifi­cio Sociale Valsab­bi­no), le vis­ite in fran­toio, e l’assaggio com­para­to e guida­to di olii lom­bar­di, veneti e lig­uri orga­niz­za­to dall’Aipol per la ser­a­ta di saba­to (ore 20). Numerosi ris­toran­ti del­la zona pro­por­ran­no un menù del­la rasseg­na a prez­zo con­ven­zion­a­to, e lo stand gas­tro­nom­i­co del­la man­i­fes­tazione por­rà par­ti­co­lare atten­zione al ter­ri­to­rio. Numerose anche le man­i­fes­tazioni cul­tur­ali e di spet­ta­co­lo: domani sera si inizia con il con­cer­to di Mal, saba­to e domeni­ca sera bal­lo lis­cio, e domeni­ca dalle 14.30 si ter­rà una cac­cia al tesoro in bici­clet­ta (le iscrizioni si chi­ud­er­an­no saba­to alle 12). Domeni­ca alle 18 si ter­ran­no anche le pre­mi­azioni del con­cor­so nazionale di prosa per ragazzi «Olea 2003».