La statua di bronzo dello scultore Zanolli si trova sul sagrato della chiesa Inaugurato in occasione della sagra anche l’ambone di marmo

Ora c’è il Padre della Provvidenza

22/08/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Pastrengo

Si è con­clusa l’antica sagra di San Gae­tano con l’inaugurazione del­la stat­ua e dell’ambone. L’edizione dell’antica sagra di San Gae­tano di quest’anno, che si tiene a Pas­tren­go da decen­ni nel­la pri­ma domeni­ca di agos­to, sarà ricor­da­ta per avven­i­men­ti tristi e lieti. La grand­i­na­ta e la trom­ba d’aria che si è abbat­tuta sul­la fes­ta patronale nel­la notte tra il 3 e 4 agos­to ha las­ci­a­to i seg­ni nel­la memo­ria degli orga­niz­za­tori e sug­li stand. Ciononos­tante la fes­ta ha potu­to con­clud­er­si con il recu­pero delle spese sostenute per i dan­ni. Ma l’edizione 2002 ha molte più occa­sioni per essere ricor­da­ta come una com­mem­o­razione lieta. Nel­la chiesa par­roc­chiale è sta­to di recente restau­ra­to un dip­in­to attribuito al Boscarati del sec­o­lo XVIII che raf­figu­ra «la Madon­na con Bam­bi­no e San Gae­tano». Durante la solenne cel­e­brazione del­la mes­sa il 7 agos­to, giorno di San Gae­tano, è sta­to inau­gu­ra­to il nuo­vo ambone in mar­mo, dona­to da un bene­fat­tore anon­i­mo. Sul sagra­to del­la chiesa è sta­ta sve­la­ta poi, la stat­ua in bron­zo, opera dal­lo scul­tore Mau­r­izio Zanol­li, di Pol di Pas­tren­go, raf­fig­u­rante il «Padre del­la Provvi­den­za» che accoglie Gesù Bam­bi­no fra le sue brac­cia, appe­na dona­to dallaVergine Maria. La stat­ua, pos­ta al di sopra di un piedis­tal­lo in mar­mo, rimar­rà in mostra per i vis­i­ta­tori. All’interno del­la chiesa la comu­nità ha salu­ta­to con com­mozione e riconoscen­za Suor Ida Faus­ta, da quindi­ci anni supe­ri­o­ra del­la scuo­la mater­na di Pas­tren­go, ora in servizio pres­so la casa madre di Verona. Al suo pos­to la comu­nità ha accolto Suor Neldina.