«Pagine del Garda»: al via la 25ª edizione

11/11/2017 in Attualità, Libri
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Un centi­naio di edi­tori per cir­ca 1700 titoli, alcu­ni nuo­vis­si­mi, altri prati­ca­mente introv­abili altrove, e un pub­bli­co atte­so di 3.000 vis­i­ta­tori. Dopo la tradizionale set­ti­mana d’an­tepri­ma, s’in­au­gu­ra saba­to 11 novem­bre la 25ª edi­zione di «Pagine del Gar­da», la rasseg­na dell’editoria garde­sana che si tiene al Cas­inò munic­i­pale di Arco fino a domeni­ca 19 novem­bre, per l’or­ga­niz­zazione del­l’as­so­ci­azione cul­tur­ale Il Som­mo­la­go e del Comune di Arco.

Una rasseg­na ded­i­ca­ta all’at­tiv­ità edi­to­ri­ale che ha come tema la val­oriz­zazione del ter­ri­to­rio garde­sano; un appun­ta­men­to che anco­ra una vol­ta cos­ti­tu­isce una preziosa vet­ri­na per le realtà edi­to­ri­ali delle tre province che si affac­ciano sul lago di Gar­da e dei ter­ri­tori lim­itrofi, e in cui è pos­si­bile trovare, tra le altre, pro­poste di nic­chia, orig­i­nali e accat­ti­van­ti.

La for­mu­la di «Pagine del Gar­da» rimane quel­la tradizionale: una set­ti­mana di mostra del libro, nel salone delle feste del Cas­inò munic­i­pale, dall’11 al 19 novem­bre, con un cal­en­dario di pre­sen­tazioni librarie e di even­ti col­lat­er­ali, pre­ce­du­ta da una set­ti­mana di antepri­ma, dal 4 al 10 novem­bre. L’aper­tu­ra quest’an­no è sta­ta con un doppio even­to spe­ciale ded­i­ca­to al 60° anniver­sario del­la morte di Gio­van­ni Bat­tista «Gian­ni» Caproni (Arco, 3 luglio 1886 — Roma, 27 otto­bre 1957), illus­tre concit­tadi­no e pio­niere dell’aeronautica, ma anche uomo atten­to allo svilup­po e alla tutela del ter­ri­to­rio arcense, per­sona di grande sen­so civi­co e sen­si­bil­ità sociale: domeni­ca 5 novem­bre  «Riv­i­vere il bosco Caproni» è sta­ta una escur­sione al bosco Caproni, dove si è tenu­ta la pre­sen­tazione del Quader­no d’archiv­io «Le cave di pietra stat­u­ar­ia nel bosco Caproni ad Arco», con mes­sa a dimo­ra di piante da frut­to antiche nei pres­si delle Cave Alte.

La cer­i­mo­nia di inau­gu­razione si tiene a par­tire dalle ore 16 nel­la sala con­sil­iare del Cas­inò. La mostra del libro, allesti­ta nel vici­no salone delle feste, è aper­ta poi tut­ti i giorni con ingres­so libero dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30. A seguire la pre­sen­tazione in antepri­ma di una novità: si trat­ta di «Pic­ta sono­ra» (Il Som­mo­la­go, Comune di Arco, Comune di Riva del Gar­da, 2017), un per­cor­so icono­grafi­co musi­cale di Mon­i­ca Castel­lani ad Arco e a Riva del Gar­da, con note intro­dut­tive a chiese, palazzi e castel­li di Romano Tur­ri­ni (pre­sen­tazione a cura degli autori). Domeni­ca 12 novem­bre la pre­sen­tazione di un’al­tra novità: «La Regia Guardia di Finan­za sul fronte dell’Alto Gar­da» (Asar e Il Som­mo­la­go, 2017), a cura di Domeni­co Fava, Mau­ro Grazi­oli, Anto­nio Foglio, Gian­fran­co Lig­asac­chi (pre­sen­tazione a cura dei cura­tori), nel­la sala con­sil­iare dal Cas­inò munic­i­pale con inizio alle ore 16.

 

Pic­ta sono­ra. Icono­grafia musi­cale ad Arco e Riva del Gar­da

Autrice: Mon­i­ca Castel­lani

Note di pre­sen­tazione di palazzi, chiese e castel­li a cura di Romano Tur­ri­ni

Pagg. 280

Ed. Il Som­mo­la­go in col­lab­o­razione con i Comu­ni di Arco e di Riva del Gar­da

Ben volen­tieri l’associazione “Il Som­mo­la­go” ha accolto la disponi­bil­ità del­la dott.ssa Mon­i­ca Castel­lani a far pub­bli­care la pro­pria tesi di lau­rea (con­se­gui­ta nell’A.A. 2008–2009), riferi­ta all’iconografia musi­cale ad Arco e Riva del Gar­da. Gra­zie ad un’estrema accu­ratez­za nel­la ricer­ca, l’autrice seg­nala ed illus­tra la raf­fig­u­razione di tan­ti stru­men­ti musi­cali negli affres­chi, nei quadri e stat­ue pre­sen­ti in palazzi, chiese e castel­li in Arco e Riva del Gar­da. Ne nasce un inter­es­sante per­cor­so che si fon­da su una serie innu­merev­ole di “invi­ti” all’osservazione atten­ta, ad alzare gli occhi ed apprez­zare i sot­togron­da, gli avvolti affres­cati, i quadri sug­li altari con una nuo­va curiosità: quel­la di cogliere la cura del pit­tore o del­lo scul­tore nel pro­porre stru­men­ti e musi­can­ti. Vi sono opere raf­fi­nate e pit­ture di modesto val­ore artis­ti­co, alcune doc­u­men­tate con fonti d’archivio, altre invece che non si pos­sono attribuire con pre­ci­sione. Alcune sono mar­cata­mente “laiche”, altre sono pro­fon­da­mente reli­giose; tutte raf­fig­u­ra­no un inno alla gioia, alla lode, al bel­lo. I testi a corre­do per­me­t­tono di arric­chire le conoscen­ze per­son­ali cir­ca gli stru­men­ti musi­cali di epoche diverse, e lo stret­to col­lega­men­to che alcu­ni essi han­no con fig­ure soprat­tut­to di san­ti. Le pre­sen­tazioni sin­tetiche dei luoghi dove si trovano le varie opere (a cura di Romano Tur­ri­ni) col­lo­cano le varie “schede” in un oppor­tuno con­testo. Questo libro può rap­p­re­sentare uno sti­mo­lo soprat­tut­to per chi vive nel nos­tro ter­ri­to­rio a pren­dere coscien­za dei beni cul­tur­ali che sono nelle nos­tre cit­tà, a tute­lar­li e val­oriz­zarli. Per gli ospi­ti di Arco e Riva del Gar­da sarà l’occasione per apprez­zare ancor più i seg­ni las­ciati dall’arte in sec­oli di sto­ria.

 

La grande guer­ra nel­l’Al­to Gar­da. Diario stori­co mil­itare. III Battaglione del­la Regia Guardia di Finan­za, 8ª Com­pag­nia autono­ma, 9ª Com­pag­nia autono­ma

di Fava D. (cur.) Foglio A. (cur.) Grazi­oli M. (cur.)

Ed. Asar, Il Som­mo­la­go, 2017

Si trat­ta del diario stori­co mil­itare e degli alle­gati rel­a­tivi alle vicende del III Battaglione del­la Regia Guardia di Finan­za sul fronte del­l’Al­to Gar­da e in par­ti­co­lare del­la Valle di Ledro dal mag­gio 1915 al novem­bre 1918.

——–

La con­feren­za stam­pa di pre­sen­tazione del­la 25ª rasseg­na dell’editoria garde­sa «Pagine del Gar­da» si è tenu­ta nel­la mat­ti­na di ven­erdì 10 novem­bre nel salone delle feste del Cas­inò munic­i­pale, pre­sen­ti per il Comune di Arco l’asses­sore alla cul­tura Ste­fano Miori e la respon­s­abile del­l’Uf­fi­cio cul­tura Gian­car­la Tognoni, per l’as­so­ci­azione Il Som­mo­la­go il pres­i­dente Romano Tur­ri­ni con Sele­nio Iop­pi e Rosaria Tur­ri­ni.

«È un even­to prezioso e di grande val­ore cul­tur­ale – ha det­to l’asses­sore Ste­fano Miori – cer­to il più impor­tante del­l’Al­to Gar­da in tema di edi­to­ria. Una inizia­ti­va che da tan­ti anni incon­tra un grande inter­esse da parte di un pub­bli­co di appas­sion­ati, ma che riesce anche a incu­riosire e ad atti­rare tan­to pub­bli­co alla ricer­ca di una let­tura diver­sa, di un’idea per un rega­lo orig­i­nale, o più sem­plice­mente del modo per trascor­rere qualche ora in modo diver­so, inter­es­sante e istrut­ti­vo. Tante per­sone che si ritrovano a leg­gere, a dis­cutere, a con­frontar­si. Un’oc­ca­sione che mette al cen­tro del­l’at­ten­zione lo stra­or­di­nario stru­men­to di cul­tura che è il libro. Come Ammin­is­trazione comu­nale cre­di­amo tan­tis­si­mo in ques­ta inizia­ti­va, e reg­is­tri­amo con sod­dis­fazione che nel grup­po di volon­tari che la real­iz­zano, si stan­no facen­do stra­da alcu­ni gio­vani. Un bel seg­no davvero».

«Per un’as­so­ci­azione come la nos­tra, orga­niz­zare una rasseg­na così grande è un impeg­no enorme – ha det­to il pres­i­dente de Il Som­mo­la­go Romano Tur­ri­ni – al quale rius­ci­amo a far fronte solo gra­zie al sosteg­no del Comune di Arco e di tante realtà cul­tur­ali del­la zona: la Lega Vita Ser­e­na, il Museo Alto Gar­da, la bib­liote­ca di Arco con l’Archiv­io stori­co, la Mnemote­ca del Bas­so Sar­ca, l’Ac­cad­e­mia degli Agiati di Rovere­to, l’As­so­ci­azione Stu­di Auton­o­misti­ci Region­ali, l’as­so­ci­azione Gia­co­mo Flo­ri­ani, il comi­ta­to stori­co Lud­wig Ric­cabona, oltre che alla col­lab­o­razione di Amsa (Azien­da munic­i­pale svilup­po Arco), del­la Comu­nità di Valle Alto Gar­da e Ledro, del Comune di Nago-Tor­bole e del­la Cas­sa Rurale Alto Gar­da. Un grande sfor­zo comune per pot­er pro­porre ogni anno una grande vet­ri­na che dà vis­i­bil­ità e val­oriz­za prodot­ti di nic­chia altri­men­ti dif­fi­cili da reperire; per chi ama i lib­ri, è davvero un’oc­ca­sione uni­ca per arric­chire la pro­pria bib­liote­ca con titoli rari, par­ti­co­lari, curiosi, spes­so di grande inter­esse sci­en­tifi­co, qual­cuno di parec­chi anni fa. Gli argo­men­ti sono i più diver­si, ci sono anche lib­ri per bam­bi­ni, ci sono diari di guer­ra e lib­ri di viag­gio, si par­la di vicende storiche e del ter­ri­to­rio garde­sano, tra tut­ti un pos­to par­ti­co­lare han­no le pub­bli­cazioni di lin­guis­ti­ca, spe­cial­mente quelle ded­i­cate al dialet­to».

«Da qualche anno il Comune di Arco ha il mar­chio Fam­i­ly – ha det­to Gian­car­la Tognoni – e uno spazio lo ris­ervi­amo tradizional­mente a un libro per la famiglia: quest’an­no pre­sen­ti­amo una bel­la novità, «La Grande Guer­ra degli ani­mali» di Mau­ro Neri e Ari­an­na Tam­buri­ni, che sarà pre­sen­ta­ta dagli stes­si autori saba­to 18».

Sele­nio Iop­pi ha par­la­to del­la grande famil­iar­ità che con questo even­to dimostra­no tan­tis­si­mi vis­i­ta­tori, molti prove­ni­en­ti da fuori Trenti­no, che ormai da anni non si per­dono l’oc­ca­sione per una visi­ta al Cas­inò, dove si fer­mano per ore a sfogliare lib­ri, a chi­ac­chier­are, a dis­cutere. Per quan­to riguar­da le case editri­ci, si è reg­is­tra­ta quest’an­no la con­fer­ma di un grad­uale ritorno da fuori regione, specie da Vene­to e Lom­bar­dia, dopo la fles­sione degli anni scor­si, da met­tere in relazione con la reces­sione eco­nom­i­ca.

«Pagine del Gar­da» è pos­si­bile gra­zie all’im­peg­no di una quindic­i­na di volon­tari. Cura­trice è Mar­i­al­isa Viaro, la grande mole di lavoro è gesti­ta e coor­di­na­ta da Romano Tur­ri­ni, Ser­gio Righi, Anna Bom­bardel­li, Sele­nio Iop­pi, Rosaria Tur­ri­ni, Save­ria Car­loni, Gior­gio Vivori e Mau­ro Grazi­oli.

 

IL PROGRAMMA

 

Saba­to 11 novem­bre

Arco, Cas­inò munic­i­pale, sala con­sil­iare, ore 16

Inau­gu­razione del­la ven­ticinques­i­ma rasseg­na dell’editoria garde­sana “Pagine del Gar­da” a seguire

Pic­ta sono­ra”

Per­cor­so icono­grafi­co musi­cale ad Arco e Riva del Gar­da

di Mon­i­ca Castel­lani, con note intro­dut­tive a chiese, palazzi e castel­li di Romano Tur­ri­ni

Ed. Il Som­mo­la­go. Pre­sen­tano gli autori

 

Domeni­ca 12 novem­bre

Arco, Cas­inò munic­i­pale, sala con­sil­iare, ore 16

La Regia Guardia di Finan­za sul fronte dell’Alto Gar­da”

a cura di Domeni­co Fava, Mau­ro Grazi­oli, Anto­nio Foglio, Gian­fran­co Lig­asac­chi

Ed. A.S.A.R. — Il Som­mo­la­go. Pre­sen­tano i cura­tori

 

Mer­coledì 15 novem­bre

Arco, Cas­inò munic­i­pale, sala con­sil­iare, ore 20.30

El mis tér del poeta l’è ‘n mis tèr”

Let­ture da “Hic labor est” di Francesco Valese e dai Can­zonieri di Gia­co­mo Flo­ri­ani

Inter­ven­gono Francesco Valese, Graziano Ric­cadon­na e Alessan­dro Parisi

Let­ture di Maria Luisa Crosi­na ed Elis­a­bet­ta Pran­di

In col­lab­o­razione con l’associazione “Gia­co­mo Flo­ri­ani”

 

Giovedì 16 novem­bre

Arco, Cas­inò munic­i­pale, sala con­sil­iare, ore 15

Viag­gio”

di Anto­nio Scaglia e Alessan­dro De Bertoli­ni

Ed. Il Mar­gine

Pre­sen­tazione a cura di Alessan­dro De Bertoli­ni

In col­lab­o­razione con Lega Vita Ser­e­na

 

Nago, Palaz­zo Tonel­li, ore 20.30

La via al lago di Lop­pio”

a cura di Sara Vicen­zi e Lucio Simon­et­ti

col­lana “Antiche strade dell’Alto Gar­da”

Ed. MAG — Museo Alto Gar­da

Inter­ven­gono gli autori, Luisa Rigat­ti e Gian­ni Pel­le­gri­ni

In col­lab­o­razione con il Comune di Nago Tor­bole

 

Ven­erdì 17 novem­bre

Arco, Cas­inò munic­i­pale, sala con­sil­iare, ore 16

Magia del ricor­dare”

di Tere­sa Con­falonieri Ari­oli

Pre­sen­tazione di Beat­rice Carmelli­ni e Ivana Franceschi

a cura del­la Mnemote­ca del Bas­so Sar­ca

 

Arco, Cas­inò munic­i­pale, sala con­sil­iare, ore 20.30

Giuseppe Piva, ric­cor­di del esilio”

di Giuseppe Piva

Ed. Cen­tro Stu­di Judi­caria

Pre­sen­tazione di Beat­rice Carmelli­ni e Ivana Franceschi

a cura del­la Mnemote­ca del Bas­so Sar­ca

 

Saba­to 18 novem­bre

Arco, Cas­inò munic­i­pale, sala con­sil­iare, ore 16

La Grande Guer­ra degli ani­mali”

di Mau­ro Neri e Ari­an­na Tam­buri­ni

Col­lana “Red­ing” — 4

Pre­sen­tazione a cura degli autori

 

Domeni­ca 19 novem­bre

Arco, Cas­inò munic­i­pale, sala con­sil­iare, ore 16

Attra­ver­so la Regione Trenti­no-Tirolese, 1400 — 1600”

La trilo­gia di Giuseppe Osti

Inter­ven­gono Giuseppe Osti, Fab­rizio Rasera, Pao­la Maria Fil­ip­pi e Mau­ro Grazi­oli

 

Commenti

commenti