Il Consigliere delegato ai Lavori Pubblici, Massimo Vizzardi, interviene in merito alle polemiche apparse in queste ore sui giornali, rispetto allo svincolo di Rovizza.

Rovizza: i lavori partiranno al più presto

10/12/2022 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

“La Provin­cia – ha dichiara­to Viz­zar­di – nonos­tante i rin­cari dei mate­ri­ali ha avvi­a­to quest’autunno, pre­cisa­mente il 20 otto­bre scor­so, le pro­ce­dure per l’affidamento dell’incarico di prog­et­tazione tramite il por­tale Sin­tel, con l’aggiudicazione provvi­so­ria, ottenu­ta il 26 otto­bre. Siamo con­sapevoli di quan­to lo svin­co­lo di ques­ta tan­gen­ziale sia impor­tante e fon­da­men­tale per la via­bili­tà. Per questo il pri­mo dicem­bre è sta­to fir­ma­to il dis­ci­pli­nare di incar­i­co; al prog­et­tista sono sta­ti asseg­nati 45 giorni di tem­po per la con­seg­na del prog­et­to definitivo/esecutivo, il che sig­nifi­ca che, nel rispet­to dei tem­pi buro­crati­ci non decisi dall’Ente Provin­cia, si sta lavo­ran­do cel­er­mente. A tal propos­i­to sono in cor­so di pre­dis­po­sizione i doc­u­men­ti ammin­is­tra­tivi per l’affidamento degli incar­ichi tec­ni­ci per gli elab­o­rati ambi­en­tali e le relazioni geo­logiche che si con­clud­er­an­no nel mese di gennaio”.

Regione Lom­bar­dia, con DGR XI/3531 del 05/08/2020, ha asseg­na­to alla Provin­cia di Bres­cia un finanzi­a­men­to di € 2.400.000,00, a par­tire dall’anno 2022 per 3 annu­ali­tà, per il com­ple­ta­men­to del­lo svin­co­lo del­la SS11 “Padana Supe­ri­ore” in locali­tà Roviz­za. Per tale com­ple­ta­men­to nel 2017 è sta­to real­iz­za­to da Vene­to Stra­da S.p.A. un prog­et­to arriva­to alla fase esec­u­ti­va: la Provin­cia di Bres­cia ha per­tan­to pre­so con­tat­ti con i tec­ni­ci che seguirono la prog­et­tazione e ha for­mal­iz­za­to una richi­es­ta per ottenere la disponi­bili­tà di tale doc­u­men­tazione prog­et­tuale, trasmes­sa da Vene­to S.p.A. il 21 mar­zo 2022. Il prog­et­to è sta­to con­di­vi­so con i Comu­ni di Peschiera del Gar­da e di Poz­zolen­go ed è sta­to ogget­to di incon­tri tra i sogget­ti coin­volti, a segui­to dei quali si è per­venu­ti alla stesura di un pro­to­col­lo d’intesa, approva­to dal Pres­i­dente del­la Provin­cia e dai Sin­daci dei due Comu­ni il 27 luglio 2022. Il pro­to­col­lo d’intesa prevede l’impegno in capo alla Provin­cia di Bres­cia di real­iz­zare le opere e l’impegno dei Comi­ni ad assumere la pro­pri­età delle opere real­iz­zate in base al ter­ri­to­rio di com­pe­ten­za. Il 27 luglio la Provin­cia di Bres­cia ha richiesto a l’erogazione del­la pri­ma quo­ta di con­trib­u­to, pari al 10% dell’importo com­p­lessi­vo finanziato.

Si ricor­da che la Provin­cia di Bres­cia gestisce cir­ca 2000 Km di strade, 460 tra pon­ti e viadotti.

“Da sem­pre lavo­riamo per met­tere in sicurez­za le strade provin­ciali, sia con inter­ven­ti ordi­nari sia con manuten­zioni stra­or­di­nar­ie, nonos­tante i noti prob­le­mi che la Legge Del­rio ha por­ta­to alle Province. Tro­vo per­tan­to stru­men­tali le polemiche che si stan­no cre­an­do sul­lo svin­co­lo Roviz­za, soprat­tut­to all’indomani del­la mozione fir­ma­ta all’unanimità da tut­to il Con­siglio Provin­ciale. Sti­amo lavo­ran­do tut­ti nel­la stes­sa direzione, per il bene e la sicurez­za dei cittadini”.

 

Parole chiave:

Commenti

commenti