Francesi e austriaci riprendono le armi per la gioia dei turisti

Si rievoca l’età napoleonica

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Mimmo Varone

Riv­ive dopo due­cen­to anni l’assedio francese alla fortez­za di Peschiera del 1801. Saba­to 30 giug­no e domeni­ca 1 luglio la Giun­ta comu­nale del­la cit­tad­i­na regala un sug­ges­ti­va del­lo scon­tro fra le truppe napoleoniche e aus­tri­ache con la ricostruzione di accam­pa­men­ti e con armi d’epoca. I Ren­ac­ters garde­sani imbrac­ciano le armi e ripor­tano al pas­sato. Si com­in­cia il 30 con l’allestimento degli accam­pa­men­ti di truppe france­si e cisalpine nel e di truppe aus­tri­ache pres­so la polver­iera del bas­tione Fel­trin. Per tut­ta la gior­na­ta si potran­no vis­itare e assis­tere ad adde­stra­men­ti ed episo­di del­la vita mil­itare. Il clou del­la gior­na­ta, tut­tavia, è per le 22 con lo scon­tro a fuo­co sul ponte di Por­ta Bres­cia. Nel cor­so del­la mat­ti­na­ta di domeni­ca, invece, è pre­vista l’uscita dagli accam­pa­men­ti e la para­ta gen­erale delle truppe delle due guarni­gioni per le vie del­la Fortez­za di Peschiera. Nel pomerig­gio, infine, altri scon­tri a fuo­co con sor­tite e duel­li d’artiglieria sul ponte e nei pres­si di Por­ta Bres­cia. Nel­lo stes­so luo­go, per tut­to il peri­o­do delle com­mem­o­razioni fun­zion­erà una tipi­ca oste­ria aus­tri­a­ca, e ogni sera, ces­sato il tonar (a salve) delle armi, si chi­ude con un con­cer­to del­la Ban­da impe­ri­ale francese di Fre­jus. Con­tem­po­ranea­mente, nel­la palazz­i­na stor­i­ca del par­co Cat­ul­lo, si potrà vis­itare una mostra fotografi­ca ded­i­ca­ta ai Ren­ac­ters, i sol­dati che ripro­pon­gono in tut­ti i min­i­mi par­ti­co­lari la vita mil­itare napoleonica.

Parole chiave: