Continua ad interessare la proposta di creare a Salò un unico lungolago ininterrotto che percorra tutto il golfo.

Si ritorna a parlare del lungolago

31/05/2000 in Avvenimenti
A Salò
Di Luca Delpozzo

Continua ad interessare la proposta di creare a Salò un unico lungolago ininterrotto che percorra tutto il golfo. I salodiani ed i loro ospiti potrebbero dare il via alla loro passeggiata al Lido delle Tavine avendo sempre la destra del tracciato del loro cammino delimitata dal lago, fino al piazzale del Carmine. La serie di incontri di «Obiettivo golfo», organizzati dagli «Amici del Golfo» in collaborazione col Comune di Salò, si propone, così come l’associazione stessa, non solo di continuare a pensare e sostenere questo progetto, per trovare il modo di farlo diventare concretamente attuabile, ma anche di riflettere sulla situazione più generale del golfo salodiano dal punto di vista delle acque e della vita che esse ospitano, della loro depurazione, della conformazione geologica del territorio, e delle normative che regolano la gestione della zona. «L’inserire tale progetto all’interno di una rivalutazione complessiva (urbanistica, logistica, viaria) dell’area delle “Rive” – dice l’assessore ai Lavori pubblici, Bernardo Berardinelli – ritengo sia strategica e fondamentale per lo sviluppo futuro di Salò». «L’attenzione al golfo – sottolinea Pino Mongiello, assessore salodiano alla Cultura – esige un approccio scientifico, fondato sulle più moderne strumentazioni e metodologie, ma esige anche un’adeguata divulgazione rivolta a chiunque ne “faccia uso”, sia residente che forestiero, perché solo conoscendo il golfo si può renderlo vivo». È con questo spirito che si propongono due incontri. Nel primo il dott. Adriano Cobello e P. Andreatta hanno parlato di «Ittiofauna e avifauna del golfo di Salò»; il dott. Crescenzo Messina della «qualità delle acque del golfo di Salò. Metodologia dei prelievi e delle analisi»; «Il sistema di collettamento fognario e di depurazione del lago di Garda e del golfo di Salò» è stato prospettato dall’ing. Mario Giacomelli. Nell’appuntamento di venerdì 2 giugno, interverranno altri tre relatori: il dott. Piero Fiaccavento su «Cenni sulla formazione geologica del golfo di Salò»; l’avv. Alessandro Forni tratterà delle «Normative inerenti le concessioni demaniali» e il dott. Bernardo Berardinelli parlerà della «gestione dei posti barca nel Comune di Salò». Entrambe le serate si svolgeranno nella sala del Caminetto di palazzo Fantoni a partire dalle 21. L’Assessorato alla cultura del Comune di Salò è disponibile per qualsiasi richiesta di informazione al numero 0365 296827.

s.m.

Commenti

commenti