Successo oltre le aspettative per la Fiera di Polpenazze 2014

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Ses­santac­inque edi­zioni e non sen­tir­le: nata nel 1947, la Fiera del Valtè­ne­si-Gar­da Clas­si­co Doc di Polpe­nazze non sente il peso degli anni e si con­fer­ma ancor oggi uno degli appun­ta­men­ti enogas­tro­nomi­ci più popo­lari e fre­quen­tati dell’area garde­sana e lom­bar­da. La con­tro­pro­va nell’edizione 2014, chiusa la sera di lunedì 2 giug­no, Fes­ta del­la Repub­bli­ca, all’insegna di un vero e pro­prio boom di pre­sen­ze: oltre 30 mila i vis­i­ta­tori con­teggiati in 4 giorni carat­ter­iz­za­ti da eccel­len­ti con­dizioni cli­matiche, che han­no ulte­ri­or­mente incen­ti­va­to la parte­ci­pazione di un pub­bli­co trasver­sale arriva­to da tut­ti gli angoli del Bres­ciano oltre che da province lim­itrofe ed anche dall’estero per sco­prire i vini del­la Valtè­ne­si.

Tut­ti gli oper­a­tori han­no ril­e­va­to con grande sod­dis­fazione la pre­sen­za di un’utenza gio­vane, molto prepara­ta ed atten­ta – spie­ga il coor­di­na­tore del­la man­i­fes­tazione Gio­van­ni Reo­let­ti -. Di sicuro in ques­ta fiera è sta­ta carat­ter­iz­za­ta da un forte impat­to sot­to il pro­fi­lo pro­mozionale”.

Altissi­mo il gradi­men­to reg­is­tra­to dal­la Corte degli Assag­gi, dove le degus­tazioni com­para­te dei vini del­la Valtè­ne­si in abbina­men­to ai for­mag­gi bres­ciani han­no fat­to reg­is­trare il “tut­to esauri­to”, così come suc­ces­so per il famoso spiedo di Polpe­nazze, let­teral­mente pre­so d’assalto nel­la piaz­za cen­trale. Eccel­lente anche il bilan­cio delle degus­tazioni per le 18 can­tine pre­sen­ti in fiera, tra le quali quelle bio­logiche radunate come da tradizione nel “Bor­go Bio”, nonché quel­lo del Con­cor­so eno­logi­co nazionale, che ha vis­to 41 etichette, sul totale di 62 cam­pi­oni pre­sen­tati, con­quistare l’Eccellenza per aver rag­giun­to una soglia di pun­teg­gio min­i­ma pari a 85/100.

E’ impor­tante sot­to­lin­eare che questi risul­tati pre­mi­ano gli sforzi di un’intera comu­nità, mobil­i­ta­ta da mesi per il suc­ces­so dell’iniziativa – affer­ma il sin­da­co e pres­i­dente del­la Fiera Andrea Dal Prete -. L’interesse del grande pub­bli­co con­fer­ma che siamo sul­la stra­da gius­ta per la pro­mozione delle pecu­liar­ità enogas­tro­nomiche e non solo del nos­tro ter­ri­to­rio”.

 

Parole chiave: