Singolare e nostalgica esposizione al castello scaligero di giocattoli a...propulsione muscolare che vanno dal 1920 al 1970. In mostra auto, moto, scooter, tricicli , un carrettino con tre cuscinetti a sfera e antichi schettini

Tornare bimbi con sgargianti macchinine a pedali

20/12/2002 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Mantova

Il paese lacus­tre ospi­ta dal 22 dicem­bre pres­so il castel­lo scaligero una ric­ca espo­sizione di auto e moto d’e­poca. Sin qui nul­la di par­ti­co­lare, ma la novità è che questi mezzi, datati 1920–1970, sono per bim­bi ed han­no motori a propul­sione mus­co­lare: i ped­ali. Siamo andati a curiosare nelle sale del castel­lo in un’atmosfera strana e fuori dal tem­po. Tante e rap­p­re­sen­ta­tive di ogni epoca e ceto sociale le mac­chi­nine a ped­ali, ben 33: dal­la jeep amer­i­cana dell’ultima guer­ra ai pri­mi «boli­di» da cor­sa. Da Mer­cedes e Maserati alla mit­i­ca Fer­rari. Molte le pic­cole moto e scoot­er a ped­ali, in lat­ta, dai col­ori sgar­gianti e ben ristrut­turate. Ma non solo auto e moto. La curiosità ci spinge alla sala supe­ri­ore e qui tro­vi­amo ogget­ti e giochi qua­si dimen­ti­cati. Il pri­mo impul­so è di toc­car­li e riprovar­li. Alcu­ni cartel­li ci inducono a non far­lo, ma la ten­tazione è forte. Ritro­vi­amo un vec­chio e usura­to «car­ret­ti­no» con tre cus­cinet­ti a sfera e il manubrio in leg­no che si impug­na­va per com­petere, sdra­iati su quel­l’asse, nelle più impeg­na­tive discese. Il gio­co del­lo «scian­co» è lì in un can­tuc­cio, vici­no ad una vec­chissi­ma «cuna». I tri­ci­cli del pri­mo Nove­cen­to sono invece a lato di una biga e di 10 cav­alli­ni a don­do­lo e a ped­ali degli anni ’20 e ’50. E anco­ra una «mini moto» con motore a scop­pio, bici­clet­tine e i «non­ni» dei più mod­erni monopat­ti­ni. Sul tavo­lo in mez­zo alla sala una vec­chia scat­o­la. Impos­si­bile non aprir­la: con­tiene un paio di zoc­coli che giri­amo sco­pren­do il marchingeg­no. Tiran­do una lev­et­ta scat­tano all’ester­no quat­tro rotelle pronte a cor­rere e a rien­trare per il passeg­gio. Vec­chie radi­ci dei mod­erni schet­ti­ni (o roller-skate) tor­nati in grande spolvero oggi. Ecco per­ché vis­itare la sin­go­lare mostra che, ricor­diamo, si pro­trar­rà sino al 6 gen­naio, pro­po­nen­do il 22 dicem­bre il 1° Gran Pre­mio Cit­tà di Mal­ce­sine per auto-moto­ci­clet­tine d’epoca.