Il prestigioso Istituto dell’Enciclopedia consegnerà computer e programmi didattici al centro handicappati. Sarà presentato il cd realizzato dai ragazzi, dedicato a Gargnano

Treccani, un aiuto all’Anffas

24/01/2002 in Avvenimenti
Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
Toscolano Maderno

Saba­to 26 gen­naio, alle ore 11, nel­la sede del­l’ di Fasano, in Comune di Toscolano Mader­no, il pres­ti­gioso Isti­tu­to dell’Enciclopedia Ital­iana, fonda­to dal mon­te­clarense Gio­van­ni Trec­ca­ni degli Alfieri, con­seg­n­erà alcu­ni per­son­al com­put­er, dotati di pro­gram­mi didat­ti­ci, des­ti­nati a svilup­pare le capac­ità conosc­i­tive dei dis­abili. Nel cor­so del­la cer­i­mo­nia ver­rà pre­sen­ta­to il com­pact disc ded­i­ca­to a Gargnano, real­iz­za­to dal Cen­tro di for­mazione pro­fes­sion­ale Anf­fas, e sarà effet­tua­ta una dimostrazione sul­l’u­ti­liz­zo del­l’eu­ro, real­iz­za­ta dal lab­o­ra­to­rio di infor­mat­i­ca. E’ pre­vis­to, inoltre, un inter­ven­to sul­l’es­pe­rien­za teatrale svol­ta a Milano, in col­lab­o­razione con l’As­so­ci­azione «La strav­a­gan­za». La man­i­fes­tazione si chi­ud­erà con un buf­fet. Allo scopo di fornire il pro­prio con­trib­u­to a favore delle cat­e­gorie meno avvan­tag­giate, l’Istituto Trec­ca­ni ha deciso di stanziare un fon­do per l’Anf­fas, del tut­to svin­co­la­to dagli esi­ti del­la nuo­va cam­pagna pub­blic­i­taria. La scelta è cadu­ta sul­la ben­e­meri­ta Asso­ci­azione famiglie fan­ci­ul­li e adul­ti sub­nor­mali, che ha cre­ato due­cen­to sezioni dis­tribuite su tut­to il ter­ri­to­rio nazionale, sostiene qual­cosa come 14 mila famiglie e assiste 8 mila hand­i­cap­pati, gestisce cen­tri per l’in­ser­i­men­to lavo­ra­ti­vo e sociale, strut­ture riabil­i­ta­tive ed educa­tive, comu­nità allog­gio, case famiglia, assis­ten­za domi­cil­iare. Fra questi c’è il cen­tro di Fasano, al servizio del­la comu­nità del medio lago e del­la Valsab­bia. La strut­tura è attual­mente gui­da­ta da un com­mis­sario, invi­a­to da Roma dopo la ges­tione di Aldo Bus­sei. La sede è a Vil­la Dal­la Rossa, ma l’Anffas ha recu­per­a­to anche la vic­i­na Vil­la Zanardel­li. Le prin­ci­pali sedi saran­no dotate di un sup­por­to infor­mati­co inno­v­a­ti­vo, for­ni­to di par­ti­co­lari pro­gram­mi didat­ti­ci che per­me­t­ter­an­no ai gio­vani dis­abili di acquisire alcune impor­tan­ti com­pe­ten­ze di base. L’En­ci­clo­pe­dia Ital­iana darà inoltre in omag­gio una copia del Vocabo­lario in cinque volu­mi e una del Lab­o­ra­to­rio Trec­ca­ni, la rac­col­ta dei ccom­pa­ct disc fino­ra pub­bli­cati dal­l’Is­ti­tu­to. L’inizia­ti­va è sta­ta accol­ta pos­i­ti­va­mente dal min­istro del­l’Istruzione, del­l’ e del­la Ricer­ca sci­en­tifi­ca, Letizia Morat­ti, che in una let­tera ha sot­to­lin­eato «l’aspet­to uman­i­tario, capace di tes­ti­mo­ni­are l’im­por­tan­za del­la cul­tura del­la sol­i­da­ri­età», e dal min­istro per le Pari Oppor­tu­nità, Ste­fa­nia Pres­ti­gia­co­mo («creare postazioni di com­put­er e svol­gere cor­si di for­mazione è il dato che con­ferisce a questo pro­gram­ma un plus­val­ore spe­ciale e importante»).

Parole chiave: - -

Commenti

commenti