Turismo in calo a Malcesine: a pensarla così sembra siano in molti, questo però se si da credito alle chiacchiere sentite al bar, e si sa, si fa presto a lamentarsi.

Turismo in crisi? Divisi gli albergatori e i commercianti

23/07/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Katia Toninelli

Tur­is­mo in calo a Mal­ce­sine: a pen­sar­la così sem­bra siano in molti, questo però se si da cred­i­to alle chi­ac­chiere sen­tite al bar, e si sa, si fa presto a lamen­tar­si. C’è chi però come Vit­to­rio Dapret­to, com­mer­ciante di Mal­ce­sine, le pro­prie idee e il pro­prio scon­tento li mette nero su bian­co in una let­tera invi­a­ta al gior­nale comu­nale del paese. Nel­lo scrit­to c’è né per tut­ti: pub­bli­ca ammin­is­trazione, enti tur­is­ti­ci e alber­ga­tori. «Anche se la nos­tra local­ità seg­na in quat­tro anni un costante calo di pre­sen­ze », scrive Dapret­to ‚« nes­suno protes­ta e tut­ti sono ugual­mente feli­ci. I negozi con gli scaf­fali col­mi sono in sana atte­sa di pas­san­ti. Ma nes­suno si lamen­ta.» Il com­mer­ciante se la prende poi con la stam­pa a det­ta del­la quale otto mil­ioni di pre­sen­ze è un risul­ta­to del tut­to eccezionale, ma che non appro­fondisce, ne val­u­ta se effet­ti­va­mente il giro d’affari è in aumen­to o in calo, come sec­on­do Dapret­to risul­terebbe invece pres­so tutte le banche.» Non poche, ovvi­a­mente, le polemiche nate sul­la ques­tione. Ugo Trec­ca­ni, pres­i­dente dell’Associazione alber­ga­tori, dice di aver let­to la let­tera con inter­esse, ma con vivo dis­ap­pun­to, e ne invia una di rispos­ta a Dapret­to. Ciò che risul­ta più ambiguo nel dis­cor­so di Dapret­to, è sec­on­do Trec­ca­ni, il fat­to che a lamen­tar­si è una per­sona che rico­pre degli incar­ichi pub­bli­ci. «Se la sua vuole essere una provo­cazione per pun­go­lare le par­ti pub­bliche», risponde il pres­i­dente del­la Asso­ci­azione Alber­ga­tori, a det­ta del quale comunque la crisi non c’è ‚« ad oper­are meglio, mi sta bene, ma non dimen­tichi però che di queste par­ti pub­bliche lei ha sem­pre fat­to parte e ne è parte tut­to­ra: lei è con­sigliere dell’Istituzione Mal­ce­sine Più (ente tur­is­ti­co), des­ig­na­to pro­prio dal con­siglio dell’Ama (Asso­ci­azione Mal­ce­sine Alber­ga­tori) per portare avan­ti, da esper­to qual è?, le strate­gie migliori per atti­rare ancor più tur­isti nel nos­tro paese». A pen­sar­la come Trec­ca­ni è anche Fran­co Zanet­ti, pres­i­dente dell’Associazione gio­vani alber­ga­tori, che ha provve­du­to anch’egli ad inviare una let­tera di rispos­ta. Se effet­ti­va­mente Mal­ce­sine stia attra­ver­san­do una crisi tur­is­ti­ca anco­ra non si può dire, almeno così annun­cia il pres­i­dente dell’Apt, che spie­ga che i dati rel­a­tivi alle pre­sen­ze tur­is­tiche non sono anco­ra disponi­bili, per cui un con­fron­to, almeno con lo scor­so anno, non è anco­ra pos­si­bile far­lo. Katia Toninelli