Vittoria tedesca alla 66a Centomiglia del Garda con il Cat Itelligence dei F.lli Sach

10/09/2016 in Vela
Parole chiave:
Di Redazione
“Itel­li­gence”, il cat M 32 dei fratel­li tedeschi Helge e Cris­t­ian Sach di Lubec­ca ha vin­to la 66° del­la del Gar­da. Il colpo di sce­na nel ritorno da Desen­zano, i mul­ti­scafi più pic­coli a sfruttare ogni pic­co­lo refo­lo e super­are gli Xtreme 40 che con “North West Gar­da Sail­ing” di Limone ave­vano con­dot­to per ¾ del per­cor­so.
Dopo i fratel­li Sach che si sono aggiu­di­cati il doppio tra­guar­do del tro­feo Con­te Bet­toni per il pri­mo asso­lu­to e quel­lo del Tro­feo ded­i­ca­to a Gior­gio Zuc­coli. In sec­on­da posizione si è piaz­za­to un altro cata­ma­ra­no M 32, Hagar 3 di Gre­gor Stimpfl del­lo Yacht Club Corti­na con a bor­do i bres­ciani Ric­car­do e Loren­zo Toni­ni.
Terza piaz­za per il pri­mo X 40, quel­lo Ungherese del lago Bal­a­ton con Kristof  Kaiser e alla tat­ti­ca l’ex cam­pi­ones­sa olimpi­ca veronese Fed­er­i­ca Salvà.
Quar­to chi­ude l’X 40 del “North West Gar­da”  con­dot­to dal veneziano Enri­co Zen­naro e dal garde­sano Rober­to Bena­mati, bar­ca pro­tag­o­nista di pri­mo piano per tut­ta la pri­ma parte del­la gara.
Ses­to sul tra­guar­do finale è giun­to lo svedese Goran Marstrom anche lui con un M32 e costrut­tore di tut­ta ques­ta flot­ta di mul­ti­scafi.
Ven­to da nord di Pel­er in mat­ti­na­ta, qua­si bonac­cia asso­lu­ta nel pomerig­gio con i Cata­ma­rani  a cer­care quel­lo che è il ven­to appar­ente, cre­ato dal­la veloc­ità di ques­ta imbar­cazioni.
Parole chiave: