venerdì, Giugno 21, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiA Riva per il convegno sulla protezione civile
Un tunnel in sei mesi complimenti da Barberi

A Riva per il convegno sulla protezione civile

Ha aperto i battenti, ieri mattina, al Palazzo dei Congressi di Riva, il convegno nazionale sulla protezione civile dal titolo “Protezione civile e federalismo”. A fare gli onori di casa è stato il presidente della giunta trentina Lorenzo Dellai che, assieme al direttore dell’agenzia della protezione civile Franco Barberi, ha inaugurato i lavori del seminario. A preludio del convegno vi è stata la visita al cantiere della costruenda galleria dei “record”, il tunnel per Limone, sotto il Monte Sperone, sulla Gardesana occidentale. Lo stesso Barberi, in un breve intervento all’imbocco nord della galleria, si è complimentato con la provincia di Trento e con l’impresa che sono riusciti in pochissimi mesi (tre per la progettazione, altrettanti per lo scavo) a realizzare un tunnel lungo mille metri, che tra pochi giorni sarà agibile al traffico.Il direttore dell’agenzia nazionale ha espresso parole di soddisfazione per il positivo risultato che la collaborazione tra Stato e Provincia ha permesso di conseguire, posto che l’intervento sulla Gardesana ha assunto i caratteri della priorità proprio in considerazione dello stato di emergenza che aveva determinato diverse situazioni di rischio anche in Trentino (numerose frane indotte dal maltempo dell’autunno scorso). L’incontro è proseguito con gli interventi di Claudio Bortolotti, dirigente della protezione civile provinciale, di Fabrizio Collini, rappresentante delle due imprese di costruzioni, e di Giovanni Barla, docente universitario esperto di dinamica delle rocce. Nella tavola rotonda che si è svolta nel pomeriggio sono, invece, stati presi in esame vari aspetti legati alla questione della protezione civile. Si è parlato delle nuove responsabilità e dei rapporti tra le regioni e le forze operative a livello nazionale. Il convegno proseguirà anche oggi e si concluderà domani.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video