lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeAttualitàAssegnato Premio Bontà UNCI 2007
Significativa e commovente la cerimonia

Assegnato Premio Bontà UNCI 2007

CASTELEMLLA (Brescia) – Si è svolta questa mattina, domenica 20 maggio, presso l'hotel President di Castelmella, la cerimonia ufficiale di consegna del “Premio alla Bontà UNCI (Unione Nazionale Cavalieri d'Italia) 2007, assegnato quest'anno alla sezione AIDO di Brescia e ritirato dal presidente Lino Lovo.Alla cerimonia, erano presenti fra gli altri il vice presidente della Provincia Aristide Peli, il vicepresidente nazionale UNCI , la presidente nazionale donne UNCI Tina Mazza Annoni, il segretario nazionale UNCI Eliseo Zecchin, Monsignor Mario Piccinelli, Assistente Spirituale UNCI Brescia recentemente insignito del titolo di Monsignore Cappellano di Sua Santità e Rettore del Santuario S. Maria delle Grazie di Brescia e, naturalmente, il presidente provinciale UNCI Bruno Croveglia.Nel corso della cerimonia sono stati consegnati anche “premi e riconoscimenti” a persone e Associazioni ritenute, a buon diritto ““meritevoli” per il loro quotidiano operare nella nobile missione di aiutare gli altri” come l'ANTO (associazione trapiantati organi), la Scuola Cinofila “Madonna della Strada”, “Il Salvagente”, l'Associazione Risorse Operatori nel disagio, Rosemma Bizioli conosciuta come la “Regina della Franciacorta”, Alma Papa Cadori di Desenzano del Garda, “Premio al merito UNCI” in quanto dal 1975 ad oggi per due volte al giorno, in assoluto anonimato, si reca alla Casa di Riposo di Desenzano per dare da mangiare ad alcuni ricoverati non autosufficienti.“Le motivazioni che hanno consigliato i nostri Soci – ha affermato Bruno Croveglia nella sua relazione – ad assegnare il “Premio Bontà 2007” all'A.I.D.O. di Brescia sono molte e tutte ampiamente e doverosamente meritevoli della massima considerazione, per finalità sociali ed umanitarie che persegue, alla cui realizzazione tutti gli associati sono impegnati con grande generosità. Quella generosità del donare che rigenera tante vite umane e permette a molti di riprendere la quotidianità di sempre, con la serenità di chi non ha conosciuto la sofferenza”.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video