giovedì, Giugno 13, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiIl vino di qualità nell’ex arsenale
La struttura militare voluta dal feldmaresciallo austriaco Radetzky diventerà un’enoteca e un centro culturale.

Il vino di qualità nell’ex arsenale

L’arsenale di Radetzky prepara… i tappi delle bottiglie dei vini gardesani. L’ex caserma d’artiglieria di Porta Verona a Peschiera, voluta dal feldmaresciallo austriaco e costruita tra il 1854 e il 1857, diventerà un centro enoico-turistico-culturale. Una delle attrattive più importanti sarà l’enoteca, che in questo perido si sta organizzando per accogliere i magnifici cinque della produzione vinicola del Garda e dell’entroterra: Bardolino, Bianco di Custoza, Garda Doc, Lugana, Valdadige – Terra dei Forti. La società cooperativa Beta, incaricata dal Comune di gestire in convenzione il complesso monumentale, ha inviato alle aziende produttrici e alle cantine sociali la documentazione per l’adesione all’enoteca, che deve pervenire entro il 30 settembre alla sede amministrativa di Bussolengo (tel. 0457156901). Delle finalità del centro gardesano per l’esposizione e la vendita di prodotti tipici quali vino, olio, grappa, parla il presidente della società Claudio Zanoni: «L’esposizione permanente della famiglia enoica lacustre e del territorio circostante in compagnia di olio e distillati di vinaccia, mette in mostra il valore vinicolo dell’area e favorisce la vendita dei prodotti, che il consumatore potrà apprezzare con la degustazione e l’acquisto e la rapida degustazione». Qualcosa come l’«Happy houre» che sta spopolando in città come Milano? «Assomiglia ai locali milanesi per la velocità, ma un nostro punto fermo rimane il più possibile la tipicità, per accontentare i turisti e valorizzare la produzione locale. Sarà uno spazio un po’ fast per i piatti pronti e un po’ slow per la possibilità di degustare e di visitare il complesso architettonico. L’enoteca e ciò che le sta intorno sarà come una cartolina che accompagnerà i visitatori anche quando torneranno a casa». E non si tratta di «intorno» da poco, a cominciare dalla vastita di 4000 metri quadri del complesso, comprendente, oltre all’ex caserma austriaca, la cinquecentesca Porta Verona e il coevo bastione San Marco. Il restauro, avvenuto rispettando rigorosamente disegni, forme e materiali originali, permette di utilizzare gli spazi in modo multiplo. La veneziana bellezza della Porta espressa dagli archi, dal camino, dallo scalone, dal pavimento recuperato, ospiterà la libreria di viaggio, l’oggettistica e lo spazio di documentazione storica e didattica per i visitatori; mostre ed eventi culturali troverannno una cornice ineguagliabile nella sala di rappresentanza mentre gli spettacoli e le manifestazioni hanno un palcoscenico naturale nel cortile interno della caserma. Una sala sarà riservata alle aziende che temporaneamente vorranno esibire i loro prodotti e serate di degustazione con grandi marchi e firme prestigiose del giornalismo allieteranno i visitatori. «Particolare riguardo», conclude Claudio Zanoni, «è riservato alle associazioni che intendono trovare sede nell’ex arsenale tra le quali, in primo luogo, l’associazione Donne del vino. In questi giorni poi si sta predisponendo un portale Internet dell’enoteca che comunichi le attività della struttura, approfondisca la cultura del vino nel nostro territorio, informi sugli eventi e le manifestazioni che si svolgono nell’area. Oltre alla comunicazione, il portale servirà a lanciare la vendita on line dei prodotti».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video