mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeAttualitàLa ginnastica? Si fa in classe
Denuncia di Gaspari in Consiglio. Brunelli: «Impossibile dire ora quanto ci vorrà per intervenire». La palestra delle scuole elementari è chiusa e non si sa per quanto

La ginnastica? Si fa in classe

«La palestra delle scuole elementari è inagibile, i bambini devono fare ginnastica in classe», lo fa sapere il consigliere d’opposizione Antonio Gaspari in un’ interpellanza presentata durante l’ultimo Consiglio. Il disagio, che coinvolge dieci classi, circa duecento bambini, è confermato dal dirigente scolastico Enzo Gradizzi e dalla stessa amministrazione comunale, che però fa presente che i problemi sono emersi durante i lavori di ristrutturazione generale della palestra, una struttura, del resto, i cui guai si trascinano da anni.«Nel bilancio triennale dei lavori pubblici 2007-2009», precisa inoltre Gaspari, «l’amministrazione, oltre a vincolare per la quasi totalità il bilancio per la piscina, prevede 100mila euro per la manutenzione degli edifici comunali. Speriamo che la cifra basti per tre anni». «Quest’estate il Comune ha speso 120mila euro per realizzare gli spogliatoi della palestra, accorgendosi poi che era inagibile. Così il sindaco ha dovuto interdirla», riprende, «mi risulta che ora non sono ancora stati individuati gli accantonamenti per la palestra alla voce edifici comunali e che gli uffici stanno ancora attendendo la perizia tecnica relativa alla palestra».Spiega l’assessore ai lavori pubblici, Mario Brunelli: «A dicembre dell’anno scorso i genitori chiesero la sistemazione della palestra, scrivendo allo Spisal dell’Ulss 22, al dirigente scolastico e al sindaco. Lo Spisal rilevò che l’edificio aveva bisogno di lavori che non erano mai stati fatti precedentemente. L’ Ulss, stante le condizioni rilevate, chiese un intervento generale, in particolare nella zona degli spogliatoi».Prosegue Brunelli: «L’amministrazione reperì le risorse e, durante le vacanze natalizie del 2005, furono effettuati i lavori prescritti dall’Ulss per rendere usufruibile la struttura. Sono stati rifatti i bagni, sostituiti infissi e finestre, realizzati lo scivolo a norma per persone con disabilità e porte antipanico; è stata fatta la manutenzione al tetto, è stato isolato il terrazzo che provocava infiltrazioni, si sono sostituite le caditoie pluviali. Si trattò di una manutenzione globale volta a rinnovare l’edificio per permettere agli alunni di avere un ambiente idoneo. Indipendentemente da tale intervento, è stata riscontrata una fessurazione della copertura che ha richiesto una verifica strutturale. Così, per motivi di sicurezza, la palestra è stata chiusa. Ora stiamo attendendo la perizia statica del tecnico incaricato, poi si valuterà l’intervento da fare, la spesa e, in base al suo ammontare, andremo certamente a reperire i fondi necessari. Il programma delle opere si può modificare in base alle emergenze e necessità che si possono presentare durante l’anno».Enzo Gradizzi commenta: «Il 29 settembre ci aspettavamo la consegna della palestra, invece è sorto questo problema. Per ora lo spazio indicato per le attività di educazione fisica è l’atrio. Il disagio coinvolge tutti gli alunni della primaria per cui ci aspettiamo che i lavori siano fatti il più velocemente possibile. Si sta bloccando anche il progetto regionale ‘PiùSport@Scuola’, che dovrebbe dare ai ragazzi i primi elementi di conoscenza di varie attività sportive (mini volley, mini basket, karatè, avviamento all’atletica) e spingerli a una fruizione sportiva del tempo libero». Il dirigente scolastico incalza: «Il discorso palestra ha messo in difficoltà anche alcune associazioni che organizzano corsi pomeridiani di ginnastica libera e karatè, a cui abbiamo messo a disposizione il seminterrato della scuola media. Speriamo che la situazione si sblocchi in fretta, dato che le attività motorie si fanno in modo parziale a discapito soprattutto degli alunni delle classi più alte, per i quali inizia l’avviamento alla attività sportive». Gradizzi spera di riavere la palestra rientrando dalle vacanze. Brunelli però smorza le speranze: «Non abbiamo ancora gli elementi per fissare i tempi».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video