mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiMagna aole protagonista dell’ultimo Carnevale

Magna aole protagonista dell’ultimo Carnevale

Sulla sponda veronese è ancora Carnevale. Oggi, a Garda, verrà riproposta la Gran Magnaa di aole, con re Ottone e regina Adelaide. E’ previsto l’arrivo di una settantina di gruppi mascherati, da ogni parte della provincia. Inizio della sfilata alle ore 14.30, sul lungolago, nei pressi di villa degli Albertini. Dopo avere percorso le vie del centro, il corteo si concluderà nella piazzetta del municipio. La novità è rappresentata dalla possibilità di ammirare lo spettacolo dal cielo. Arriveranno infatti gli idrovolanti dell’Aero Club di Como che, nei giorni dell’Epifania, hanno richiamato centinaia di persone. «Avremo le più famose figure della tradizione veronese – afferma Antonio Pasotti, assessore al Turismo -, grazie alla collaborazione della Pro loco e del Coordinamento dei carnevali». Cardine dell’iniziativa è Nestore Tonini, Re Ottone I in carica, la figura centrale delle celebrazioni rivierasche, assieme alla regina Adelaide. Personaggi non inventati, ma che risalgono a un migliaio di anni e appartengono alla storia. Nel 951 Berengario d’Ivrea, che ambiva a cingere la corona d’Italia, fece imprigionare nella fortezza di Garda la giovanissima vedova di re Lotario, Adelaide. La quale riuscì a fuggire, trovò rifugio a Canossa e fu soccorsa da Ottone I, che la prese in moglie. Morì a Seltz, in Austria, nel 999. Una curiosità. Nella vita reale, Elisa Bazerla (Adelaide) è la moglie di Nestore Tonini (Ottone). Dopo avere impersonato (fin dalle prime edizioni) i sovrani nelle sfilate, i due si sono sposati. L’ultima figura di spicco è quella del Magna aole. Il ruolo è interpretato da Giancarlo Dall’Agnola. «La tradizione – ricorda Angelo Peretti – vuole che, nei tempi della miseria, si mangiassero solo quei pesciolini (alborelle), adesso diventati un alimento prezioso e introvabile. Tanto che gli abitanti dei paesi vicini sbeffeggiavano quelli di Garda, chiamandoli magna aole».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video