lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeAttualitàOra il «Premio Valtenesi» è anche una tesi di laurea
Soddisfazione per gli organizzatori dell’evento Una studentessa di Salò l’ha discussa alla Cattolica di Brescia

Ora il «Premio Valtenesi» è anche una tesi di laurea

Un nuovo riconoscimento per il «Premio Valtenesi – per ragazzi», nato nel 1988 su iniziativa del sistema bibliotecario della Valtenesi, cui aderiscono 8 Comuni (Calvagese, Manerba, Moniga, Padenghe, Polpenazze, Puegnago, San Felice e Soiano) e da sempre rivolto alle case editrici e alle scuole medie della zona come strumento di promozione del libro e della lettura. La manifestazione è stata l'argomento di una tesi di laurea, discussa da Alessandra Oldofredi di Salò alla facoltà di Scienze della formazione dell' cattolica di Brescia. La tesi di Alessandra Oldofredi parte da una introduzione obbligata sull'importanza della lettura, vista come mezzo per accrescere la cultura, per affinare lo spirito critico e come fattore di socializzazione, stimolo al dialogo fino alla capacità di raccontare e raccontarsi. Tuttavia, se un tempo il libro era l'unico a svolgere un ruolo di assoluto monopolio nei processi di formazione dell'immaginario dei ragazzi, ora la sua funzione comunicativa viene in parte sottratta dalla televisione e da nuovi strumenti tecnologici. Diventa quindi più difficile il ruolo di bibioteca e scuola, importanti agenti che possono avvicinare i giovani alla lettura. Il «Premio Valtenesi – narrativa per ragazzi» viene analizzato proprio come esempio di iniziativa tesa a promuovere la lettura nelle nuove generazioni. Due le sezioni: una riservata alle case editrici; una riservata ai ragazzi delle scuole medie. Alla prima sezione possono partecipare novità editoriali per ragazzi scritte da autori italiani. Gli unici giudici sono i stessi lettori che, con i loro voti, decretano il libro vincitore. La seconda sezione vede invece i ragazzi trasformarsi in autori con un breve testo. Diversi i percorsi: invenzione di un finale diverso, lettera all'autore, intervista al protagonista del libro. Un'apposita commissione, costituita da bibliotecari e presidenti di , giudica i lavori di questi giovani scrittori e seleziona i migliori. Alessandra Oldofredi ribadisce l'importanza del premio anche come efficace strumento di interazione e collaborazione tra scuola, biblioteca, mondo dell'editoria. Significativa la giuria, costituita esclusivamente da ragazzi: una scelta che riconosce valore e significato ai loro gusti. Per ogni edizione sono segnalati i libri vincitori e sono riportati alcuni brani degli elaborati più significativi. Intanto, nelle scuole medie della Valtenesi, gli studenti sono al lavoro per la 15ª edizione del concorso. Entro lunedì 14 aprile tutte le schede di votazione e gli elaborati dei ragazzi dovranno pervenire alla segreteria del sistema bibliotecario della Valtenesi, che ha sede alla biblioteca comunale di Moniga. La cerimonia di premiazione si terrà a Polpenazze sabato 31 maggio: interverranno gli autori, i rappresentanti di case editrici e gli studenti che hanno partecipato all'edizione 2003 del concorso.

Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video