giovedì, Giugno 13, 2024
HomeManifestazioniPolpenazze si aggiudica il 10° Palio delle Botti
Per il sesto anno Polpenazze si aggiudica il Palio delle Botti mettendo in fila i padroni di casa di Puegnago seguiti da San Felice e Moniga.

Polpenazze si aggiudica il 10° Palio delle Botti

Per il sesto anno Polpenazze si aggiudica il Palio delle Botti mettendo in fila i padroni di casa di Puegnago seguiti da San Felice e Moniga. Una gara quella dell’altra sera domenica entusiasmante ed avvincente per lo spirito sportivo con cui le quattro squadre valteniesi hanno dimostrato di vivere questa competizione che certamente con è, fra quelle sportive esistenti, quelle fra le più facili. E soprattutto a Puegnago dove il percorso risultava assai insidioso e “duro” con una lunga discesa in cui le botti andavano controllate in velocità a cui seguiva una ripida e stretta salita, quella “del volto”, che porta alla piazza comunale e poi, ultimo stacco, verso il traguardo posto di fronte alla chiesa parrocchiale. Ai lati di tutto il percorso una folla strabocchevole che incitava tutti, indistintamente, i partecipanti. Alla fine ha vinto, come detto. Polpenazze, che ha sempre mantenuto la prima posizione acquisita con le prove cronometrate di venerdì, valide per la definizione della Poole Position, come in Formula Uno; dietro, rispecchiando l’ordine di partenza, le altre squadre. Polpenazze con questa vittoria si aggiudica definitivamente, e per la seconda volta, il palio che verrà esposto a fianco del precedente, nella sala consiliare. Al Lions Club Garda Valtenesi, che dieci anni orsono istituì questa singolare competizione, il compito di prepararne un altro per la prossima edizione, la undicesima in ordine cronologica, che si disputerà a San Felice del Benaco nel corso dell’estate prossima. Da ricordare che un altro Palio se lo è aggiudicato definitivamente anche a Puegnago che di edizioni ne ha vinte 3 mentre una vittoria, la prima della storia del Palio delle Botti della Valtenesi, è andata a Manerba del Garda che diede inizio, con la prima edizione, a questa manifestazione. “Unico rammarico – ha affermato il “padre” di questo Palio, Cosimo Porretti – è vedere la mancanza di alcuni comuni nonostante gli incentivi che il nostro Lions Club mette a disposizione per invogliare e sostenere la partecipazione. Speriamo si tratti di un periodo di stanca che venga superato il prossimo anno, per l’undicesima edizione, di San felice del Benaco”. Infine vale la penna di ricordare i componenti di questa squadra che si è imposta anche al recente meeting internazionale di Buttrio (UD), sbaragliando tutti gli avversari conquistandone il titolo: Roberto Tonoli, Patrik Ferrari, Elio Ferrari, Massimo Malacrida, Luca Ribelli. Per la Fiera, 25° edizione, da sottolineare il grande successo ottenuto in tutti i settori presenti, dai vini agli oli extravergine, al miele, alla cucina con spiedo a volontà, e purtroppo fino ad esaurimento, e alle grappe i cui spazi, allestiti nelle vecchie cantine del palazzo Tebaldini (con grande possibilità di diventare futura sede comunale), sono stati letteralmente presi in continuo assalto: le grappe in degustazione, nel concorso Alambicco del Garda – 2° edizione – curato dall’ANAG di Brescia, erano 269!. Grande lavoro anche per la giuria che doveva proclamare, fra i 6 partecipanti, il vincitore del concorso degli spiedi vinto dall’agriturismo Trevisani di Puegnago.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video