Presentazione del nuovo libro sui minerali del veronese

40° Verona Mineral Show – edizione Geo Businessdal 2 al 4 maggio

29/04/2008 in Fiere
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Ven­erdì 2 mag­gio si inau­gu­ra pres­so la fiera di Verona la quar­an­tes­i­ma edi­zione del Min­er­al Show Geo Busi­ness carat­ter­iz­za­to quest’anno da una mas­s­ic­cia pre­sen­za di espos­i­tori di lavo­rati e bijot­te­ria con una leg­gera fles­sione per i min­er­ali ed i fossili.Alle ore 10 di ven­erdì, pres­so la gal­le­ria expo, alla pre­sen­za dell’assessore alla cul­tura del Comune di Verona Erminia Per­belli­ni e alla diret­trice del museo Civi­co di Sto­ria Nat­u­rale Alessan­dra Aspes, si ter­rà la pre­sen­tazione del libro “Min­er­ali del Veronese – le min­er­al­iz­zazioni sec­on­darie delle roc­ce vul­caniche dei Mon­ti Lessi­ni”. Autori del libro Michele Mat­ti­oli, Mar­co Cen­ni e Giu­liana Raf­fael­li. Vol­ume edi­to in col­lab­o­razione tra il locale Museo nat­u­ral­is­ti­co e la Asso­ci­azione Geo­log­i­ca Min­er­alog­i­ca Veronese .Sarà pre­sen­ti anche quest’anno l’Istituto Gem­mo­logi­co Ital­iano, il Cis­gem ( lab­o­ra­to­rio di anal­isi del­la Cam­era di Com­mer­cio di ) che offriran­no al pub­bli­co con­sulen­ze gra­tu­ite, l’Istituto minerario di Agor­do e, new entry, il Museo Zan­na­to di Mon­tec­chio Maggiore.Quasi ven­tim­i­la metri qua­drati di espo­sizione, tre­cen­tot­tan­ta espos­i­tori prove­ni­en­ti da tut­to il mon­do, più di cen­tomi­la i cam­pi­oni esposti, un vero gia­rdi­no delle mer­av­iglie, uno scin­til­lio di col­ori, forme geo­met­riche, aut­en­tiche biz­zarrie del­la natu­ra attir­eran­no a Verona, pres­so il quartiere fieris­ti­co decine di migli­a­ia di vis­i­ta­tori un po’ appas­sion­ati, un po’ attrat­ti dalle mag­ni­fiche espo­sizione di pietre dure e semi­preziose che tan­to suc­ces­so han­no in questi anni e non solo pres­so il pub­bli­co femminile.Meravigliose e gigan­tesche geo­di di Quar­zo jali­no o ametisti­no del peso di svari­ate centi­na­ia di chilo­gram­mi si con­tender­an­no con le superbe plac­che di pesci fos­sili del Libano lo scettro di regi­na del salone, sen­za dimen­ti­care le var­i­opinte sezioni di leg­no sili­ciz­za­to prove­ni­en­ti dall’Arkansas o dal Brasile che rac­con­tano la sto­ria di antiche foreste vec­chie di decine di mil­ioni di anni.Pietre preziose e semi preziose si inter­valler­an­no a pietre dure con del­i­cate sovrap­po­sizioni di col­ori dal blu del­lo Zaf­firo al blu del Lapis­laz­zuli, dal rosso del Rubi­no a quel­lo del­la Tor­ma­li­na vari­età Rubel­lite, dal verde Smer­al­do a quel­lo del Grana­to Tsavorite.Una tavoloz­za di col­ori dalle tonal­ità infi­nite abil­mente poste in risalto dal­la capac­ità dei taglia­tori di pietre che con cer­tosi­na pazien­za e stu­di infini­ti han­no pri­ma sgrez­za­to e poi rifini­to e lucida­to un pic­co­lo pezzet­to di min­erale sino a far­lo diventare una splen­di­da gemma.Può sem­brare incred­i­bile ma, ogni sin­go­la pietra, apparte­nente comunque alla stes­sa famiglia, non è mai uguale all’altra, pic­col­is­sime inclu­sioni la dif­feren­ziano sem­pre; chi possiede una gem­ma possiede quin­di un pic­co­la porzione di cre­ato uni­ca ed inim­itabile, un pic­co­lo tesoro.Ma le novità per i nat­u­ral­isti non si fer­mano qui, infat­ti mer­av­igliose conchiglie prove­ni­en­ti dai mari cal­di trop­i­cali, Cipree, Strom­bus, Pect­tini­di e tante altre faran­no la gioia degli appas­sion­ati e dei collezionisti.In fiera ci sarà la pre­sen­za di espos­i­tori di mac­chine da taglio delle pietre, micro­scopi stereo­scop­i­ci ed attrez­za­ture più comu­ni che invogliano i vis­i­ta­tori ad avvic­i­nar­si a questo affasci­nante mondo.La fiera aper­ta da ven­erdì 2 a domeni­ca 4 mag­gio avrà ingres­so gra­tu­ito con orario 9–18.

Parole chiave: