Convegno “Aeroporto Brescia-Montichiari: un futuro possibile per il Sistema Brescia”

16/03/2016 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Grande parte­ci­pazione al con­veg­no orga­niz­za­to da Provin­cia di Bres­cia e Comune di Mon­tichiari sul futuro dell’aeroporto Brescia/Montichiari, che si è svolto lo scor­so lunedì nel­la sala Con­sil­iare del Comune di Mon­tichiari.

É sta­ta un’occasione impor­tante per con­frontar­ci su un tema strate­gi­co per lo svilup­po del nos­tro ter­ri­to­rio – ha dichiara­to il Pres­i­dente del­la Provin­cia di Bres­cia, Pier Lui­gi Mot­tinel­li – le dichiarazioni dei rela­tori, prove­ni­en­ti sia dal mon­do politi­co sia da quel­lo eco­nom­i­co han­no dimostra­to che il Sis­tema Bres­cia c’è, crede nel futuro dell’aeroporto Brescia/Montichiari ed è deter­mi­na­to nel rilan­cio del­lo stes­so”.

La sat­u­razione degli aero­por­ti di Orio al Serio e di Linate sia per il com­par­to passeg­geri che per il trasporto mer­ci e l’in­ser­i­men­to di Brescia/Montichiari tra i 38 aero­por­ti strate­gi­ci nazion­ali, rilan­ciano con forza l’at­tual­ità di questo sca­lo la cui con­ces­sione quar­an­ten­nale è sta­ta con­fer­ma­ta al grup­po Save di Venezia. Il prossi­mo svilup­po aero­por­tuale del Nord, viste le dif­fi­coltà degli scali vici­ni, non può che pas­sare per Mon­tichiari e con l’in­trec­cio delle oppor­tu­nità infra­strut­turali pre­sen­ti e future si può e si deve puntare davvero al rilan­cio del­l’aero­por­to di Mon­tichiari e alle ricadute pos­i­tive per l’in­tero ter­ri­to­rio.

Insieme ce la pos­si­amo fare – ha sot­to­lin­eato il sin­da­co Mario Frac­caro —  ques­ta è la vol­ta buona o davvero si rischia di far chi­ud­ere lo sca­lo. L’Amministrazione comu­nale pun­ta con deci­sione e forza al sosteg­no e al sup­por­to di ogni inizia­ti­va tesa a ridare vig­ore e vis­i­bil­ità al D’Annunzio. Lo scopo del con­veg­no è sta­to pro­prio quel­lo di focal­iz­zare le prospet­tive di svilup­po che il D’An­nun­zio potrà avere da qui ai prossi­mi anni, dan­do attuazione ad una delib­era recen­te­mente adot­ta­ta dall’Amministrazione Comu­nale all’u­na­nim­ità, nel­la quale si impeg­nano tut­ti gli enti pre­posti a ridare fia­to all’at­tuale depri­mente situ­azione”.

Dal con­veg­no è emer­so il sosteg­no delle isti­tuzioni, il sì con­vin­to degli impren­di­tori e degli indus­tri­ali, il sup­por­to degli organi di set­tore, a con­fer­ma che il futuro dell’aeroporto di Mon­tichiari potrebbe davvero non essere così lon­tano.

 

Il prossi­mo svilup­po aero­por­tuale del Nord, viste le caren­ze infra­strut­turali degli scali vici­ni —  ha con­clu­so il Pres­i­dente Mot­tinel­li — non può che pas­sare per Mon­tichiari con il col­lega­men­to del­la e delle infra­strut­ture stradali; si può puntare davvero al rilan­cio del­lo sca­lo e alle ricadute pos­i­tive per l’intero ter­ri­to­rio provin­ciale; un futuro pos­si­bile per il Sis­tema Bres­cia”.

L’aero­por­to di Mon­tichiari è via via diven­ta­to un fan­tas­ma —  ha con­clu­so il sin­da­co Frac­caro —  un avam­pos­to di pia­nu­ra in perenne atte­sa di qual­cosa che non si è mai ver­i­fi­ca­to, come qual­cuno ricorderà nel famoso roman­zo di Buz­za­ti “Il deser­to dei tar­tari”, par­a­dig­ma del­lo stil­li­cidio metafori­co del­l’at­te­sa. Abbi­amo per­so trop­po tem­po: fac­ciamo sì che le parole ques­ta vol­ta si pos­sano tradurre in azioni con­crete per dare lin­fa e vig­ore all’economia, non solo bres­ciana”.

 

 

 

Parole chiave: